mercoledì , 14 novembre 2018
Home » Sport » Calcio a 5, battuta d’arresto per il Doogle in Coppa Abruzzo a Popoli

Calcio a 5, battuta d’arresto per il Doogle in Coppa Abruzzo a Popoli

Popoli. Il Doogle rimedia una sconfitta a Popoli nell’andata dei Quarti di Finale della Coppa Abruzzo: contro il Briganti finisce 4-2 per i padroni di casa in un match combattutissimo che ha visto i due portieri ergersi a protagonisti assoluti con interventi strepitosi.
Da una parte Lavric e dall’altra D’Onofrio Andrea hanno salvato a più riprese la propria porta ed è merito soprattutto loro se non si è visto un risultato con un maggior numero di reti.
Entrambe le squadre hanno giocato bene dando vita ad una partita veramente bella e spettacolare.
Per qualificarsi ora il Doogle dovrà vincere con almeno due gol di scarto nel ritorno previsto a Bucchianico il 22 febbraio.

La prima occasione è al 1′ per De Sanctis ma Lavric si oppone di piede. Un minuto dopo Buccione ruba palla e tira, ma è ancora Lavric a far capire di essere in giornata di grazia.
Al 5′ D’Onofrio Andrea mostra di non essere da meno con un grande intervento sul tiro ravvicinato di Di Rocco.
Al 6′ doppio miracolo di Lavric prima su Colalongo e poi su De Sanctis.
Salvataggio in due tempi di D’Onofrio Andrea su Di Rocco al 9′.
Al 10′ il Doogle perde un pallone a centrocampo, ne approfitta Del Conte che batte in diagonale D’Onofrio Andrea per l’1-0. Sarà l’unica rete del primo tempo a testimonianza del grande equilibrio visto in campo.
Il Doogle reagisce e si propone in fase d’attacco con De Fabiis che manda di poco a lato all’11′.
Il Briganti sfiora il raddoppio quando è bravissimo Colalongo a salvare sulla linea di porta dopo l’ennesima parata di D’Onofrio Andrea a seguito di un calcio di punizione al 16′.
Sfortunato De Fabiis che al 19′ non arriva per un soffio su un taglio centrale di Colalongo.
Al 21′ D’Onofrio Camillo si vede negata la gioia del gol quando il suo calcio di punizione viene intercettato da un altro strepitoso intervento di un insuperabile Lavric.
Poco dopo De Sanctis riesce a deviare di quel tanto per salvare i suoi dalla capitolazione sulla botta di Di Rocco, palla poi bloccata da D’Onofrio Andrea.
Al 24′ la parata più bella del match: D’Onofrio Andrea si distende sul gran diagonale ancora di Di Rocco e riesce a toccare il pallone sbrogliando una situazione veramente difficile.
Le due squadre giocano bene e danno spettacolo in campo affrontandosi in maniera corretta e a viso aperto.
Al 28′ Lavric salva su Colalongo. Allo scadere della prima frazione Di Rocco trova ancora una volta l’opposizione di D’Onofrio Andrea. Si va dunque al riposo sull’’1-0.
Al primo minuto della ripresa Lavric anticipa prima Colalongo e poi De Sanctis.
Al 2′ il Doogle perviene al pareggio: gran palla di De Sanctis per Buccione che si trova a due passi da Lavric, tira e questa volta il portiere del Briganti riesce solo a toccare, ma il pallone entra in rete.
Al 5′ D’Onofrio Andrea salva i suoi con una spettacolare parata in tuffo su Del Conte.
I padroni di casa sfiorano il secondo gol con Di Gregorio che colpisce il palo esterno.
Lavric blinda la sua porta con l’ennesimo colpo di reni su De Sanctis al 6′.
Un minuto dopo il Briganti Popoli trova il raddoppio con un diagonale millimetrico di Di Gregorio lasciato però colpevolmente troppo libero di andare alla conclusione.
Il Doogle non molla e un grande fraseggio Colalongo – De Sanctis si conclude con un tiro a lato di poco del bomber.
Al 10′ una prodezza di D’Onofrio Andrea sulla conclusione di Di Gregorio nega il tris alla squadra di casa.
La partita si accende e dopo una parata di Lavric su D’Onofrio Camillo, al 12′ arriva la terza rete del Briganti: il Doogle perde palla a centrocampo, Del Conte è lestissimo a servire Di Rocco che batte D’Onofrio Andrea.
Al 16′ Lavric è superlativo prima su De Fabiis e poi due volte su Colalongo.
Al 19′ D’Onofrio Camillo commette fallo su un avversario, viene ammonito: punizione per il Briganti trasformata da Di Gregorio per il 4-1 che sembra chiudere i giochi.
Non è così però visto che il Doogle ha ancora la forza per segnare la rete che lascia aperto il discorso qualificazione con Di Nardo su angolo di Buccione.
Nel finale l’ammonizione di D’Onofrio Andrea per proteste: i fratelli D’Onofrio, a causa del cartellino giallo rimediato contro il Brigante, saranno costretti a saltare la partita di ritorno.
Finisce dunque 4-2 per il Brigante Popoli un match fra i più belli visti finora in questa stagione.

Questo il commento a fine partita del Vice Capitano Diego Colalongo:
“Sono molto dispiaciuto per la sconfitta. Con il 4-2 finale siamo ancora in corsa per la qualificazione: nella gara di ritorno daremo il massimo per passare il turno. Il Popoli ha saputo sfruttare al meglio il fattore campo andando subito in vantaggio e prendendo in mano la partita. Hanno tratto forza dai nostri errori che purtroppo ci sono stati: potevamo e dovevamo fare di più e sicuramente lo faremo a ritorno perché teniamo molto alla coppa”.

Guarda anche

L’Antoniana Pescara supera l’Azzurra Lanciano

Pescara. Non si ferma più l’Antoniana Basket Pescara. Un’altra vittoria per i ragazzi di coach …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

tredici − otto =