lunedì , 1 giugno 2020
Home » Terza pagina » Turismo » Consiglio comunale deserto, la rabbia dei balneatori Cna

Consiglio comunale deserto, la rabbia dei balneatori Cna

Tomei: “un messaggio devastante
a poche settimane dall’avvio
della stagione estiva”

 

PESCARA – «Mentre l’Abruzzo è ancora alle prese con la contabilità dei danni provocati dal maltempo, e mentre il turismo ne subisce gli effetti più devastanti, il Consiglio comunale di Pescara non trova niente di meglio che far mancare il numero legale su opere che riguardano direttamente la gestione delle acque. Dunque, su aspetti decisivi legati alla balneazione e al futuro turistico del nostro territorio». Lo afferma il responsabile nazionale di Cna Balneatori, Cristiano Tomei, che si dice «francamente sconcertato per la scelta di mandare deserto, ieri pomeriggio, il Consiglio comunale della città convocato su un ordine del giorno all’interno del quale figurava la realizzazione del nuovo depuratore delle acque»: un’opera che dovrà servire, insieme alla città, anche San Giovanni Teatino e Spoltore.

Guarda anche

Spiagge libere: Febbo e Campitelli “attendiamo proposte dai sindaci”

Pescara –  “La Regione Abruzzo è pronta ad accogliere una proposta condivisa dai Sindaci della …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

dieci − 4 =