lunedì , 17 febbraio 2020
Home » Sport » La 4 Vele Beach Volley Academy lancia i campioni del futuro VIDEO

La 4 Vele Beach Volley Academy lancia i campioni del futuro VIDEO

“Vent’anni non sono pochi – ha sottolineato il patron della struttura, Luigi Alfieri – mi sono venutii capelli bianchi a furia di lavorare, diorganizzare e di cercare di puntare sui ragazzi. Di talenti per soddisfazione nostra ne abbiamo tirati fuori un bel po’, abbiamo portato sei giovani in Nazionale durante questo periodo, per di più anche un allenatore è stato convocato in Nazionale. Questo vuol dire che lavoriamo bene e che la strada è giusta. Le novità di questa stagione sono il nuovo direttore tecnico James Martins, poi abbiamo due campioni dell’Under 21 che fanno un campionato nazionale, poi abbiamo le nostre coppie pro, oltre che ovviamente migliorare le nostre corse di mini beach Under 16, Under 14 da dove usciranno sicuramente i prossimi talenti. Poi c’è l’orgoglio di famiglia che è un prodotto locale, poi ci sono anche ragazzi importanti sulla riviera, ma da padre sono coinvolto di più a livello emotivo, però per me lui è un atleta come tutti gli altri. Il Beach Volley in Italia è uno sport povero, sono mie opinioni, faccio il mio lavoro e cerco di farlo nel miglior modo possibile, vedo che si potrebbe migliorare tanto. Si sta cercando di lavorare e, come ogni volta, e alla fine si vede se quella strada era giusta o meno. Per cui si potrebbe fare molto meglio a livello nazionale, oggi si è parlato di fattori economici, ma non è questo il problema, ho ciesto semplicemente più attenzione per il lavoro svolto, se c’è qualcuno che fa il lavoro migliore del nostro, si faccia avanti. Tante volte ha più valore una pacca sulla spalla che un assegno in bianco, nello sport la meritocrazia è fondamentale. Si svolge un lavoro per passione, però essere gratificati da una Federazione è importante. È un discorso che si potrebbe fare insieme, probabilmente non ancora riusciamo a capirci”.

La prima novità è rappresentata dalla guida tecnica. Torna infatti a Pescara James Martins, autentico guru brasiliano del settore che vanta eccellenti risultati conquistati a livello internazionale. Il primo alloro di Martins è giunto seguendo Adriana Samuel e Monica Rodrigues, medaglia d’argento alle Olimpiadi di Atlanta del 1996 e da lì in poi è stato tutto un susseguirsi di successi, fino al campionato italiano conquistato guidando Gianluca Casadei e Paolo Ficosecco, coi quali ha raggiunto cinque finali scudetto (due titoli vinti), segnando anche numeri record per le tappe vinte in maniera consecutiva.
“C’è sempre la volontà di essere tra i primi – ha detto il tecnico James Martins – l’obiettivo è sempre quello di migliorare e la risposta è quella di riprendersi il primo posto. Sono brasiliano, mi fa piacere essere stato coinvolto, ci sono sempre dei buoni talenti che diventeranno dei giocatori molto importanti per il campionato italiano. Io sono contento di essere qui, sono stato coinvolto a livello competitivo anche se c’è qualcuno a livello amatoriale, quindi si cerca di coniugare al meglio il connubio tra il competitivo e la passione. Io sono stato a Pescara tante volte per il Campionato Italiano Assoluto, ho vinto anche qualche tappa qui, quindi Pescara mi ha portato fortuna, a parte la bellezza delle persone”.

A presentare le novità nella conferenza stampa d’inizio stagione, oltre a Luigi Alfieri, sono stati il direttore tecnico James Martins, il presidente regionale della Fipav Abruzzo, Fabio Di Camillo, e Giulio Torello, direttore commerciale di Nutritech, azienda di integratori farmaceutici alimentari per lo sport. Punto forte della 4 Vele Beach Volley Academy è sicuramente la qualità dei giovani talenti. Non è un caso che al momento la classifica dei migliori 4 under 21 italiani veda proprio 4 atleti del centro federale del patron Luigi Alfieri. Oltre ai giovani talenti, guidati dalle due coppie composte da Marco Maletti e Samuele Cottafava e da Mauro Sacripanti e Manuel Alfieri. Quest’ultimo, dopo il successo tricolore conquistato nel beach volley nel 2013 è fresco della vittoria del campionato italiano under 19 nel volley indoor con Segrate. Ci sarà spazio infine anche per le coppie più esperte formate da Cristiano Gherlantini e Simone De Collibus e da Alessandro Ubaldi e Giacinto Di Giacomo.

“Noi ci siao ritrovati in questi ultimi due anni in un movimento splendido – ha sottolineato i l presidente regionale Fipav, Fabio Di Camillo – nel Torneo delle Regioni di due anni fa con il Maschile e l’anno scorso con il Femminile abbiamo vinto. Al livello di Under 18 abbiamo già il top per la qualità e anche l’anno scorso che abbiamo perso hanno vinto le Marche in cui metà squadra era composta da abruzzesi. È chiaro che c’è una sinergia tra quello che esprime la qualità del movimento di base che non si deve ostacolare, io ritengo che alla luce di quelle che sono le risorse economiche limitate, se avremo a disposizione di più daremo un contributo maggiore. Il Comitato regionale vive di entrate dirette, di tasse gara e di diritti di segreteria dalle nostre società Indoor, quindi noi abbiamo questo problema che le entrate ci derivano solamente dalle società che fanno attività Indoor, quindi per noi il Beach è tutto un costo, non c’è nessun tipo di entrata. Però a noi il Beach interessa perché significa portare sulla spiaggia centinaia di migliaia di perone che torneranno nelle palestre a settembre e ci permetteranno di andare avanti durante tutto l’anno, quindi è un’attività che va fatta con estrema attenzione. Bisogna cercare di privilegiare la qualità che il Beach Volley esprime, dal nostro punto di vista dobbiamo cercare di metterci un po’ di attenzione in più”.

 

Guarda anche

Una trasferta durissima per la Connetti.it

Chieti. Prima trasferta del girone di ritorno per la Connetti.it ed è subito sfida durissima. …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

diciassette − quindici =