domenica , 19 novembre 2017
Home » Passioni » People » A Davide Cavuti il Premio Flaiano per il film Un’Avventura romantica VIDEO

A Davide Cavuti il Premio Flaiano per il film Un’Avventura romantica VIDEO

Pescara. Davide Cavuti riceverà il “Premio Flaiano” per la regia del film Un’Avventura romantica mercoledì 28 giugno alle ore 20.30 durante l’inaugurazione del Flaiano Film Festival presso il Cinema Sant’Andrea di Pescara. Accanto al compositore e regista abruzzese, riceveranno il prestigioso riconoscimento anche gli attori Edoardo Siravo e Lino Guanciale, entrambi interpreti del film Un’avventura …

Pescara. Davide Cavuti riceverà il “Premio Flaiano” per la regia del film Un’Avventura romantica mercoledì 28 giugno alle ore 20.30 durante l’inaugurazione del Flaiano Film Festival presso il Cinema Sant’Andrea di Pescara. Accanto al compositore e regista abruzzese, riceveranno il prestigioso riconoscimento anche gli attori Edoardo Siravo e Lino Guanciale, entrambi interpreti del film Un’avventura romantica diretto da Cavuti.

Presentato in anteprima al 73° Festival del Cinema di Venezia, al 38° Festival del Cinema Latino-Americano a L’Avana (Cuba) e alla “Casa del Cinema” di Roma, il film su Alessandro Cicognini ha riscosso notevoli apprezzamenti dalla critica e dal pubblico in ogni sua proiezione.
Il film-documentario è un prezioso documento che ricostruisce la vita del compositore abruzzese attraverso le testimonianze di chi lo ha conosciuto.
Prodotto dalla Fondazione Pescarabruzzo e da MuTeArt Film, il Film-documentario ha avuto il sostegno del Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma, Rai Teche, Mediaset e Cineteca Nazionale di Roma.
Nel cast figurano altri attori molto noti al grande pubblico quali Edoardo Siravo nel ruolo di Alessandro Cicognini, Michele Placido interpreta Vittorio De Sica, Lino Guanciale, nel ruolo di un giornalista, Pino Ammendola, nei panni del produttore Peppino Amato, Debora Caprioglio è Anna, ultima compagna di Cicognini, Antonio Salines interpreta il regista Alessandro Blasetti, Gaetano Aronica (protagonista in “Baaria” e “Maléna” di Tornatore) interpreta il compositore Carlo Rustichelli, Micol Olivieri (nota per l’interpretazione nel ruolo di Alice de “I Cesaroni”) è una ragazza amica del Maestro Cicognini. Arricchiscono il progetto cinematografico le interviste con popolari conoscitori di Alessandro Cicognini come il musicista jazz Lino Patruno, i compositori Stelvio Cipriani (autore di “Anonimo veneziano”) e Umberto Scipione (autore di “Benvenuti al sud”), il regista Pasquale Squitieri, la cantante Antonella Ruggiero, e i compianti Giorgio Albertazzi e Manuel De Sica (a cui il regista Cavuti ha dedicato il film).

“Alessandro Cicognini resta uno dei compositori più importanti della storia del cinema – ha dichiarato in una intervista Michele Placido, protagonista del film-documentario di Davide Cavuti – perché è stato l’autore delle colonne sonore dei film più importanti del neorealismo e con la sua musica ha esaltato le interpretazioni di grandi attori come Totò, Aldo Fabrizi, Peppino De Filippo, Marcello Mastroianni, Sophia Loren. Sono felice che Davide Cavuti abbia realizzato questo film-documentario che porterà più attenzione sulla figura di un genio della musica da film come il Maestro Cicognini per molti anni dimenticato”.

Davide Cavuti, laureato in ingegneria elettrica è un musicista e compositore per registi quali Michele Placido, Pasquale Squitieri, Giorgio Albertazzi. Nel 2009 debutta sul grande schermo componendo il brano “Il Grido” per la colonna sonora del film “Il grande sogno” con Riccardo Scamarcio e, nel 2010, per il film “Vallanzasca – Gli angeli del male” con Kim Rossi Stuart entrambi diretti da Michele Placido. Nel 2012 firma la colonna sonora del film “Itaker – Vietato agli italiani” con Francesco Scianna e Michele Placido, ricevendo il premio speciale per la colonna sonora al “Premio Roma Videoclip 2013”. Nel 2014 compone per il film “L’altro Adamo” di Pasquale Squitieri. Per Giorgio Albertazzi è autore delle musiche originali di numerosi spettacoli e recitals tra i quali “Galeotto fu Dante”, “Il Mercante di Venezia”, “Miti ed Eroi”, “Io ho quel che ho donato”. Nel 2016 ha scritto e diretto il film-documentario “Un’avventura romantica” presentato allo “Spazio FEdS” della 73ª “Mostra internazionale d’arte cinematografica” di Venezia. Ha collaborato con i più grandi attori italiani (Arnoldo Foà, Paola Gassman, Anna Proclemer, Alessandro Haber, Ugo Pagliai) e con i premi Oscar Luis Bacalov e Nicola Piovani.

Edoardo Siravo, attore e regista, ha recitato in importanti compagnie teatrali, Ha lavorato nel cinema, nella televisione e nel doppiaggio. Dal 1999 al 2007 ha interpretato il ruolo del Commissario Leoni alla soap-opera Vivere. Tra le sue regie di opere liriche, nel 2003 ha curato quella del Macbeth di Giuseppe Verdi, con Marzio Giossi e Anna Valdetarra. È stato per molti anni docente dell’Accademia d’Arte Drammatica della Calabria e del Conservatorio Teatrale di Roma. Svolge inoltre l’attività di doppiatore; ha prestato la sua voce, tra gli altri, a Gérard Depardieu, Christopher Reeve, Michael Keaton, Jeremy Irons e molti altri. Nel 2015 ha effettuato la tournée con l’Agiscuola Nazionale “Lezione a teatro” assieme al compositore Davide Cavuti. Nel 2016 ha interpretato il ruolo di Alessandro Cicognini nel film “Un’avventura romantica” di Davide Cavuti presentato alla 73° “Festival del Cinema di Venezia”.
Lino Guanciale, attore tra i più amati dal pubblico televisivo, versatile e talentuoso, reduce dai suoi impegni televisivi e cinematografici e attivo anche in teatro dove ultimamente ha recitato per lo spettacolo diretto da Massimo Popolizio su Pierpaolo Pasolini che ha debuttato al “Teatro Argentina” di Roma registrando il tutto esaurito. In teatro ha collaborato con Gigi Proietti, Michele Placido. Guanciale è considerato uno dei volti più amati e apprezzati della fiction italiana: è stato protagonista di serie di grande successo seguitissime dal pubblico quali: Una grande famiglia, regia di Riccardo Milani, Che Dio ci aiuti, La dama velata, regia di Carmine Elia – serie TV, 12 episodi (2015), Non dirlo al mio capo, regia di Giulio Manfredonia – serie TV, 12 episodi (2016),L’allieva, regia di Luca Ribuoli – serie TV, 12 episodi (2016), I Medici, regia di Sergio Mimica-Gezzan – serie TV – voce di Cosimo de’ Medici (2016), La porta rossa, regia di Carmine Elia – serie TV (2017).

Guarda anche

Sulmona e Roma per omaggiare il sommo poeta Ovidio con Siravo e Cavuti

Sulmona. Il connubio tra la città di Sulmona e la Capitale nel nome di Ovidio …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

quattro × 3 =