sabato , 18 novembre 2017
Home » Polis » Aziende » Giulianova Approvato il bilancio della Julia Rete

Giulianova Approvato il bilancio della Julia Rete

Il sindaco: “E’ una società assai efficiente e rispondente alle esigenze del territorio”.

Giulianova  – Approvato nel pomeriggio di ieri, 29 giugno, il bilancio consuntivo di Julia Rete, la partecipata del Comune che si occupa di gestione e manutenzione della rete del gas-metano sul territorio comunale.
Il patrimonio netto ammonta a 1.531.847 euro. L’utile al netto delle imposte è di 316.576 euro mentre la somma dovuta al Comune per canone di gestione della rete è di 431.920 euro.

“Rispetto alle cifre dello scorso anno – dichiara Antonio Marinozzi, amministratore unico della società – c’è un leggero decremento dovuto al calo dei volumi vettoriati. In altre parole si è avuta una diminuzione dei consumi di gas metano del 6,5%. Pesano, evidentemente, le condizioni climatiche avutesi nel 2016, anno caratterizzato per gran parte da temperature miti, ma anche la crisi economica. Per cui molte famiglie hanno cercato di diminuire i consumi anche ricorrendo a fonti di riscaldamento alternative. Nonostante tutto, la società continua a rimanere un sicuro patrimonio per la collettività perché gli utili accantonati vanno a beneficio dei cittadini, in quanto rientrano nel bilancio comunale. Non dimenticando poi il canone garantito annualmente al Comune che è costantemente di circa 500.000 euro. Insomma”, continua Marinozzi, “risorse importanti per ogni giuliese. Naturalmente – prosegue Marinozzi – continuiamo nell’opera di efficientamento della rete dando risposte assai sollecite a tutti coloro che richiedono gli allacci. Lo indicando d’altronde le cifre: 96 i sopralluoghi effettuati; 216 i contatori sostituiti; 120 i nuovi gruppi di misura installati e 24 quelli per grandi operatori con telelettura e gestione ad accesso remoto messi in funzione. E, ancora, circa 50 chilometri di ricerca delle fughe di gas sull’intera rete ed attività call center di pronto intervento con 362 interventi e relativa messa a norma. Azioni, queste, effettuate in un contesto normativo in forte evoluzione che vede la Julia Rete coinvolta in un grande sforzo di innovazione sotto il profilo tecnologico”.
“Julia Rete”, dichiara il sindaco Francesco Mastromauro. “si conferma dunque una partecipata virtuosa per la nostra città e, grazie ad un costante e serio lavoro, peraltro impostato su basi di grande professionalità da parte del dottor Antonio Marinozzi, assai efficiente e rispondente alle esigenze del territorio”.

Guarda anche

Allerta meteo, è codice rosso. Scuole chiuse in alcuni centri abruzzesi >in aggiornamento

L'AQUILA - Il Centro Funzionale d'Abruzzo della Protezione Civile, in considerazione delle previsioni meteorologiche, ha emesso un avviso di criticità regionale per i giorni 14, 15 e 16 novembre con previsione di "codice rosso" (criticità elevata) per le zone costiere della regione e "codice arancione" (criticità moderata) per le zone meridionali. "In particolare", spiega il direttore del Centro, Antonio Iovino, "è stato previsto codice rosso sui Bacini Tordino-Vomano e del Pescara, mentre il codice arancione è previsto per l'Alto e il Basso Sangro; in entrambi i casi per la possibilità del verificarsi di fenomeni di esondazione dovuti all'innalzamento del livello idrometrico dei corsi d'acqua principali e del reticolo idrografico minore". "Codice giallo" è previsto anche sulle zone interne dell'Abruzzo e in particolare sul bacino dell'Aterno e sulla Marsica, dove esiste la possibilità di innesco di fenomeni franosi, instabilità dei versanti e cadute massi. Sono previste precipitazioni diffuse e persistenti, con quantitativi cumulati elevati, per la provincie di Teramo, Pescara e Chieti; i fenomeni saranno accompagnati da venti di burrasca e mareggiate lungo il litorale. Le nevicate sono previste oltre i 900-1000 m.s.l.m., nella giornata di oggi e oltre 1400-1200 m.s.l.m. per la giornata di mercoledì. Il Centro Funzionale ha già diffuso, ieri, un avviso di condizioni meteo avverse ed oggi, alla luce delle ultime stime di precipitazione previste ha formalizzato i livelli di criticità per le zone di allerta dell'Abruzzo. La Sala Operativa Unica Regionale (SOUP) ha allertato le squadre di volontari dislocate sul territorio e dotate di attrezzature atte a fronteggiare l'emergenza, inoltre si attiverà, già da oggi, in modalità 24 ore su 24 per l'eventuale supporto in corso di evento, mentre il Centro Funzionale d'Abruzzo monitorerà l'evoluzione dei fenomeni attraverso la rete regionale in telemisura e la rete RADAR regionale. "Preme informare la comunità abruzzese che l'allerta meteo diramato nella giornata di ieri", ha dichiarato il sottosegretario alla Presidenza della Regione, con delega alla Protezione Civile, Mario Mazzocca, "che è stato oggi ulteriormente puntualizzato dal Centro Funzionale d'Abruzzo della Protezione Civile, ha determinato l'elevazione del livello di criticità fino a tutta la giornata di giovedì 16 novembre con l'introduzione del codice rosso in alcune aree della regione". La Protezione Civile regionale ha raccomandato ai Comuni interessati di predisporre e attuare tutte le misure previste dai piani di emergenza e di vigilare il territorio con particolare riferimento alla corretta tenuta dei reticoli idrografici e del funzionamento dei sistemi di raccolta e smaltimento delle acque meteoriche, invitando i Sindaci a prestare particolare attenzione nelle zone a maggiore rischio allagamento, quelle in cui sono presenti movimenti franosi in atto e su quelle percorse dai recenti incendi estivi. Le norme comportali e di autoprotezione per i cittadini sono consultabili all'indirizzo web: allarmeteo.regione.abruzzo.it.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

cinque + 12 =