domenica , 19 novembre 2017
Home » Focus » Cronaca » San Giovanni Teatino, presentata la raccolta fondi per Debora Brandimarte VIDEO

San Giovanni Teatino, presentata la raccolta fondi per Debora Brandimarte VIDEO

San Giovanni Teatino. Presentata la raccolta fondi a favore di Debora Brandimarte, la ragazza affetta da dolore neuropatico lombosacrale. L’iniziativa dell’associazione Cuore Nazionale Abruzzo ha il patrocinio del Comune di San Giovanni Teatino.

I dettagli dell’iniziativa, gli ultimi aggiornamenti sulla vicenda di Debora e il conto corrente messo a disposizione presso la Banca di Credito Cooperativo di Cappelle sul Tavo, intestato a Cuore Nazionale Abruzzo nella persona del presidente Francesco Longobardi (garante della raccolta fondi) sono stati illustrati oggi, nella sala giunta del Comune, dal sindaco Luciano Marinucci, dal vicesindaco Giorgio Di Clemente, dall’assessore alle politiche sociali Ezio Chiacchiaretta, dal presidente di Cuore Abruzzo Nazionale Abruzzo Francesco Longobardi, dalla coordinatrice territoriale Eliana Ferretti e dalla tesoriera Vera Montebello.
“Abbiamo sposato la causa di Cuore Nazionale – ha dichiarato il sindaco di San Giovanni Teatino, Luciano Marinucci – e abbiamo deciso di prendere in carico il problema di Debora Brandimarte che deve avere una soluzione dignitosa per la ragazza perché stiamo parlando di una persona giovanissima che è relegata sul letto, immobile e ancora oggi non riesce a trovare la luce di questo tunnel ed il fatto che Cuore Nazionale si sia impegnato con questo conto corrente per le spese future che dovrà sostenere per andare avanti è già di per se una cosa nobile e noi come sempre diamo il nostro sostegno. I famigliari si sono rivolti a questa associazione che, voglio ricordare, ha aperto uno Sportello Antiviolenza a San Giovanni Teatino che è a disposizione di tutte quelle persone che ritengono di avere un problema che prima di denunciare alle forze pubbliche dovrebbero parlare con chi gestisce queste attività”.

È stato messo a disposizione il conto corrente IT56V083415401000000006198, presso la Banca Credito Cooperativo di Cappelle sul Tavo intestato a Cuore Nazionale Abruzzo nella persona del suo presidente Francesco Longobardi che si è reso disponibile ad essere il garante sia della raccolta fondi, sia delle modalità con cui le somme raccolte saranno utilizzate.

“Grazie al Comune di San Giovanni Teatino che aveva chiesto aiuto all’associazione Cuore Nazionale oggi parte ufficialmente la campagna di sensibilizzazione e raccolta fondi per far sì che Debora possa curarsi presso un centro riabilitativo ed un ricovero in acqua – ha affermato il presidente di Cuore Nazionale Abruzzo, Francesco Longobardi – quindi cerchiamo con tutti i riguardi di essere molto solidali verso di lei. Vorrei ricordare a tutti che Cuore Nazionale Abruzzo è l’unica associazione che è stata autorizzata dalla famiglia Brandimarte a raccogliere fondi. Noi ci siamo attivati per far sì che Debora possa riappropiarsi della propria vita, quindi chiedo agli abruzzesi, che sono sempre stati un popolo solidale, ma soprattutto agli italiani di darci una mano ad aiutare Debora. Debora attualmente spende quasi 300 euro al mese di cannabis, ha bisogno di spostarsi in continuazione per le visite mediche non solo con l’autombulanza, quindi a spese proprie, ma anche la madre ed il padre hanno problemi motori e non solo, quindi questa ragazza ogni qualvolta che si sposta deve mettere mano al portafoglio”.

 

Guarda anche

Il Pescara supera 3-1 la Pro Vercelli

Pescara. Torna al successo il Pescara che all’Adriatico supera la Pro Vercelli 3-1 grazie ad una doppietta di Pettinari e ad un gol di Capone, per i piemontesi il gol della bandiera è stato siglato da Morra, entrato qualche minuto prima. Successo nel complesso meritato con i biancazzurri che hanno creato gioco e diverse occasioni concedendo solo alcuni break agli avversari. Affermazione importante che serve al Delfino per respirare in classifica. È la prima volta in stagione che gli adriatici guadagnano i tre punti senza di fatto soffrire. Zeman ha dovuto rinunciare ancora una volta a Bovo, Campagnaro, Balzano, Proietti e Selasi, sono invece rientrati Coda, Benali e Capone. Invece Grassadonia ha dovuto fare a meno di Vives e Mammarella, entrambi squalificati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

nove + quattordici =