giovedì , 19 luglio 2018
Home » Polis » Città » Acqua torbida dai rubinetti a Roseto. Il comune ‘ci siamo attivati immediatamente’

Acqua torbida dai rubinetti a Roseto. Il comune ‘ci siamo attivati immediatamente’

Roseto degli Abruzzi – Alcuni cittadini, ieri, hanno segnalato tramite i Social la presenza di acqua torbida dai rubinetti in singole abitazioni di Piane Tordino, via Romualdi e in alcune zone di Campo a mare.

“E’ il caso di ricordare (come peraltro sottolineato anche dagli organi di stampa, oggi) –annuncia il municipio in una nota stampa– che il Comune si è immediatamente attivato, anche con l’invio di pattuglie della polizia municipale. Non solo. L’ufficio tecnico del Comune, telefonicamente e con una nota formale invia via posta elettronica certificata ha contattato la Ruzzo reti (che comunque non aveva comunicato alcun tipo di problema)“.

La società che gestisce l’acquedotto, fa sapere il comune di Roseto, ha assicurato che, in ogni caso, “si trattava di piccole conseguenze relative a dei lavori effettuati da un’altra ditta e che comunque non era necessario emettere alcuna ordinanza in quanto il problema si sarebbe risolto in poche ore”. Inoltre, si legge nella nota,è stato disposto, sempre dai tecnici della Ruzzo reti, un lavaggio straordinario delle condotte.

“Sul problema dell’acqua torbida in alcune abitazioni, segnalate ieri tramite i social”, dice il sindaco Sabatino Di Girolamo, “non avevamo ricevuto alcuna comunicazione formale né dalla Ruzzo reti né, tantomeno, dalla Asl. In ogni caso abbiamo subito interessato sia i nostri tecnici – che hanno contattato la Ruzzo reti – che la nostra polizia municipale. Questa mattina, invece, la Ruzzo reti ci ha solo comunicato che – a causa di una avaria all’impianto di potabilizzazione di Montorio al Vomano, si potrebbero verificare delle interruzioni del servizio idrico anche nella nostra città (oltre a numerosi altri comuni)”.

Guarda anche

Teramo, discariche abusive: ieri primo sopralluogo dei nuovi amministratori comunali

Teramo - A poche ore dall’insediamento, ieri gli assessori Maria Cristina Marroni e Valdo di Bonaventura hanno effettuato il loro primo sopralluogo. Accogliendo le sollecitazioni pervenute dai cittadini residenti, i due amministratori si sono recati nei pressi della Contrada Zaraca per verificare, assieme al vigile ecologico e alle guardie della GADIT, la grave situazione che si verifica nella zona,  a proposito di discariche abusive.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

quattro × uno =