sabato , 5 Dicembre 2020
Palermo. Nella tana della Telimar Palermo, il neopromosso Pescara la spunta 11-10 al termine di un match tiratissimo. Parziali in equilibrio fino alla fine del terzo tempo, 7-7, poi i biancazzurri accelerano e trovano la giusta concentrazione per piazzare le zampate vincenti.

Pallanuoto A2 maschile: Pescara espugna Palermo

Il periodo finale vinto 4-3 regala così i primi tre punti al Pescara, tre punti già molto pesanti ottenuti all’esordio. Tutti molto bravi quindi – perché violare la piscina caldissima e gremita quasi in ogni ordine di posto del Palermo è una vera impresa – ma occorre menzionare le cinque marcature di D’Aloisio e le quattro di Di Fulvio.
Il coach del Pescara Pallanuoto Francesco Mammarella 📰 dopo aver espugnato la vasca della Telimar Palermo: “Successo importante in un campo difficile, dove credo poche squadre riusciranno a fare risultato. Noi ce l’abbiamo fatta in modo non casuale, a coronamento di una prestazione concreta. Siamo stati davanti, ma abbiamo anche dovuto rincorrere e lo abbiamo dovuto fare nella parte finale del match. I ragazzi sono stati bravi a gestire i vari momenti della gara e a non farsi deconcentrare dalle condizioni ambientali. Adesso occhio a non esaltarci, siamo solo alla prima giornata e sabato prossimo incontreremo una Roma 2007 arrabbiata per aver perso la partita d’esordio”.
Sabato prossimo, appunto, tutti al Pala-Pallanuoto alle ore 18 con ingresso gratuito, di fronte alla Roma 2007 reduce dalla sconfitta interna contro la neopromossa Cesport Napoli.

Guarda anche

La Sieco vince ancora: battuto Lagonegro per tre set a uno

Ortona. Continua a vincere la Sieco. Questa volta i fatidici tre punti arrivano contro il …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

10 + uno =