lunedì , 3 agosto 2020
Home » Sport » Di Sabatino si presenta: ‘A Chieti grandi motivazioni, gruppo fantastico’

Di Sabatino si presenta: ‘A Chieti grandi motivazioni, gruppo fantastico’

Giocatore di sicuro affidamento sul quale la società neroverde punta molto, dopo la partenza di Patacchiola. Di Sabatino ha già esordito nelle sfide vinte con l’Alba Adriatica e Spoltore partendo dalla panchina. Ragazzo maturo e voglioso di mettersi in mostra per rendersi utile alla causa, Di Sabatino si dice molto fiducioso per un girone di ritorno da protagonista al pari dei compagni di squadra.

“sono contento di essere approdato in questa società: ho scelto Chieti per il grande blasone della piazza, per me è motivo di grande orgoglio. Vengo dal Francavilla con il quale ho trascorso diverse stagioni dal settore giovanile alla prima squadra. Sicuramente questa categoria sta stretta alla città e sono motivato a fare bene”.

Come ti hanno accolto i nuovi compagni di squadra?

“sono stato accolto benissimo fin da subito. Ringrazio i miei compagni perché con loro si è instaurato un bel clima anche fuori dal campo. Conoscevo già qualcuno: è un gruppo strepitoso. Credo che in un campionato come questo il gruppo unito e coeso sia la base fondamentale per ottenere successi”.

Quali sono le tue caratteristiche tecniche?

“posso ricoprire più ruoli in difesa, da fuoriquota ho giocato sempre terzino. Dall’anno scorso che non sono più under mi sono adattato a difensore centrale”.

Domenica si torna in campo contro la Renato Curi Angolana, che match sarà?

“Domenica sarà dura come tutte le partite di questo campionato, stiamo lavorando con la giusta intensità. Anche durante le feste ci siamo allenati sotto le direttive del mister con molto entusiasmo per ripartire alla grande. Come sempre,scenderemo sul terreno di gioco per continuare a fare risultato contro ogni avversario”.

Guarda anche

Calcio a 5, il bomber Fabiano Di Muzio torna al Città di Chieti

Chieti. Colpo di mercato del Città di Chieti: torna infatti a vestire la maglia neroverde …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

5 × 5 =