domenica , 24 giugno 2018
Home » Polis » Economia » Abrex: in Abruzzo, nel 2018, 1.000 imprese potranno accedere a linee di credito senza costi e senza interessi

Abrex: in Abruzzo, nel 2018, 1.000 imprese potranno accedere a linee di credito senza costi e senza interessi

Chieti. “Da noi, ai problemi si risponde con le soluzioni” questo è il motto dei 500 iscritti al Circuito Abrex che, fino al 31 dicembre 2017, hanno effettuato operazioni di acquisto e vendita per 5 milioni di euro, come hanno rappresentato questa mattina, in una affollata conferenza stampa, i rappresentanti della società Abrexsrl.

“La crisi ci ha costretti a cercare soluzioni diverse” dichiarano in coro i fondatori dell’azienda Abrexsrl che proseguono: “la soluzione andava cercata altrove, certamente non nelle proposte che hanno contribuito a generarla”per queste ragioni è nato il Circuito Abrex , una comunità di imprese, persone e associazioni impegnate nel terzo settore che credono nel futuro, nella crescita e nello sviluppo.

All’iniziativa sono stati invitati, oltre ai media, i rappresentanti delle associazioni di categoria, i rappresentanti istituzionali e le imprese iscritte ed erano presenti rappresentanti del CNA regionale, di Confartigianato Imprese Chieti L’Aquila, Confimi oltre ai Sindaci di Orsogna e Furci, al Consigliere regionale Mauro Febbo e il Senatore Fabrizio Di Stefano che hanno partecipato nella doppia veste di rappresentanti istituzionali e imprenditori.

Nel corso dell’incontro l’AD, Luciano Fiore ha raccontato di un sogno diventato realtà, ripercorrendo i primi passi che il circuito ha fatto nella città di Vasto e dichiarando: “il nostro è un progetto molto ambizioso, puntiamo a rappresentare un pezzo di soluzione ai problemi quotidiani delle imprese in Abruzzo”.
Poi il Presidente e responsabile sviluppo, Angelo D’Ottavio, che ha descritto i numeri del circuito al 31 dicembre 2017 e gli obiettivi per il 2018: “i 5 milioni di fatturato raggiunti sono ormai storia, per il 2018 puntiamo a raggiungere i 20 milioni di fatturato tra almeno 1.000 iscritti con la possibilità di aprire linee di credito specifiche alle imprese che ne faranno richiesta”.
Infine il DG, Sara Cicchelli, che ha presentato i nuovi servizi per il 2018: “avremo un market place nuovo per permettere alle imprese di trovare agevolmente fornitori e intercettare nuovi clienti, sarà inoltre attiva una app per effettuare i pagamenti con maggiore facilità” e conclude: “siamo pronti a sostenere, insieme con le imprese, le esigenze dei dipendenti che già utilizzano il circuito, oltre al fatto che, durante il 2018 si apriranno, per i nostri iscritti, i 12 mercati regionali già attivi in Italia puntando al coinvolgimento dei consumatori finali”.
Una mattinata di fiducia e ottimismo, in un momento di grande difficoltà per l’economia regionale enon solo, un buon inizio per questo nuovo anno in Abruzzo.

Guarda anche

Nuova Pescara, il sindaco Maragno alla Regione: “Comuni esclusi dalla redazione della proposta di legge regionale”

Montesilvano - “Con rammarico prendiamo atto che sono rimasti inascoltati i molteplici appelli rivolti dai Sindaci e dai Consigli comunali, in particolare di Montesilvano e Spoltore, tesi a partecipare attivamente alla redazione di una nuova proposta di legge regionale che, nel risolvere le diverse criticità evidenziate nella PDL n. 206 del 2016, andasse a definire un percorso condiviso ed ottimale per l’attuazione della fusione di Pescara, Montesilvano e Spoltore. Infatti, non solo non siamo stati invitati a partecipare alla definizione del nuovo testo, ma non conosciamo neanche gli emendamenti presentati”. Inizia così la lettera a firma del sindaco Francesco Maragno indirizzata al presidente della Regione Abruzzo, Luciano D’Alfonso, al presidente del Consiglio Regionale Giuseppe Di Pangrazio, al presidente della Prima Commissione consiliare, Maurizio Di Nicola, ai capigruppo del Consiglio Regionale e per conoscenza ai sindaci di Pescara e Spoltore. Mercoledì 27 giugno, infatti, si riunirà la commissione Consiliare “Bilancio, Affari generali e istituzionali” per l’esame degli emendamenti presentati alla proposta di legge per la istituzione della Nuova Pescara.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

cinque + 19 =