martedì , 22 ottobre 2019
Home » Sport » Eccellenza, Capistrello – Chieti 3-2

Eccellenza, Capistrello – Chieti 3-2

Chieti. Il Chieti F.C. esce confitto dal “Comunale” di Capistrello dopo una partita vibrante condita da tantissimi capovolgimenti. 3-2 il finale per i padroni di casa, allenati dal tecnico Iodice, che trovano il vantaggio decisivo a cinque minuti dal termine con D’Eramo. I gol dei Teatini(di ottima fattura) portano le firme di Margarita e Catalli, …

Chieti. Il Chieti F.C. esce confitto dal “Comunale” di Capistrello dopo una partita vibrante condita da tantissimi capovolgimenti. 3-2 il finale per i padroni di casa, allenati dal tecnico Iodice, che trovano il vantaggio decisivo a cinque minuti dal termine con D’Eramo. I gol dei Teatini(di ottima fattura) portano le firme di Margarita e Catalli, con il primo, che ha sbloccato la contesa ed il secondo che risponde al primo vantaggio locale firmato da Paris. Il momentaneo pareggio rovetano è di Leccese che timbra il cartellino a pochi minuti dallo scadere della prima frazione.

Neroverdi che pagano a caro prezzo gli errori difensivi concedendo ai granata tante palle gol. Non basta la solita prova di carattere di tutto il collettivoche ha lottato fino all’ultimo minuto, ma nel finale di partita la poca lucidità dei ragazzi allenati da Umberto Marino ha fatto la differenza premiando i locali. In avvio, il tecnico Marino, orfano del bomber Lalli, ripropone dal primo minuto Simonetti nella parte nevralgica del campo insieme a Comparelli e Bordoni. In avanti la coppia Catalli-Margarita autentica spina nel fianco della difesa locale. Mister Iodice risponde con l’esperto Bolzan che fa da raccordo con l’attacco formato dal tandem Leccese-De Meis-Paris. Assente Mercogliano. Prima del calcio d’inizio viene osservato un minuto di raccoglimento per ricordare l’ex Ct della nazionale azzurra protagonista ai mondiali di Italia 90’, Azeglio Vicini scomparso durante la settimana.

Il Chieti parte bene e già al 5’ si fa minaccioso dalle parti di Salustri con Catalli, ma manca di molto il bersaglio. Al 14’ arriva il vantaggio neroverde con Margarita, appostato sul secondo palo, raccoglie un cross invitante di Felli e di piatto sigla il secondo gol a distanza di una settimana. Il Capistrello dopo un inizio timido inizia a combattere su ogni palla sporca e va vicino al pareggio con il colpo di testa di Leccese che da l’illusione ottica del gol. Il Chieti è sempre propositivo e quando può fa valere la superiorità tecnica ripartendo in modo veloce come al 29’ quando Bordoni di prima intenzione di potenza sfiora il palo alla destra di Salustri dopo una bella azione corale orchestrata da Catalli. Il finale di tempo è tutto di marca granata. Corre il minuto 42’ quando Leccese, dopo un corner battuto con il contagiri da Bolzan, sfrutta una mischia in area di rigore neroverde per battere di prima intenzione a rete fulminando l’estremo difensore Salvatore. Dopo tre giri di lancette è ancora Leccese a rendersi pericoloso su azione di contropiede, ma il suo destro termina fuori di poco. Dopo un solo minuto di recupero il direttore di gara Franzoni manda tutti negli spogliatoi per l’intervallo sul risultato di 1 a 1.

Si torna in campo per i secondi 45’ minuti di gioco; protagonista ancora Leccese che spaventa la retroguardia Teatina con un tiro che termina alto. Il gol del primo vantaggio rovetano arriva al 50’ con Vinicio Paris che raccoglie il cross di Bolzan per battere a rete. Un minuto prima sempre Paris aveva scaldato i guantoni di Salvatore con un bel tiro a giro smanacciato dal portiere ex Francavilla. Il Chieti F.C. riordina un attimino le idee e piazza il colpo del pareggio dopo appena cinque minuti quando Margarita dal fondo serve di piatto Catalli appostato sul secondo palo che deve solo spingere la palla in rete.
Per il fantasista marsicano è l’ottava rete stagionale. Il momento buono del Chieti prosegue ancora sotto il segno della coppia Margarita-Catalli, con quest’ultimo che per un soffio dopo un bel calcio di punizione dalla trequarti non impatta la sfera per un soffio per battere a rete. La partita si fa divertente ed è ricca di occasioni complice l’allungarsi delle squadre in campo. Nel frattempo inizia la girandola dei cambi con Di Sabatino e Comparelli che lasciano il posto a Ricci e Sassarini. Il Capistrello si fa sempre più intraprendente tra le maglie neroverdi sprecando una ghiotta palla gol con Paris che da zero metri liscia clamorosamente la palla che doveva essere appoggiata in rete dopo che questa ha varcato tutta l’area di porta. Nel finale Marino getta nella mischia l’esterno Calderaro per dare maggiore spinta offensiva al posto di Bordoni. Ma il gol partita dei rovetani arriva all’85’ con il neo entrato D’Eramo( classe 00’), che su azione d’angolo viziato da un presunto fallo di mano giudicato involontario dall’arbitro da parte di un giocatore di casa, di potenza scarica in porta di prima intenzione e fa esplodere il “Comunale”. Si prova il tutto per tutto inserendo anche il giovanissimo Cellucci per creare pericoli nel finale.
Il Chieti stanco e privo di idee si getta in avanti e rischia allo scadere in contropiede di prendere il quarto gol. Salvatore è strepitoso a dire no a Leccese. Dopo quattro minuti di recupero l’arbitro fischia la fine del match.

Il Chieti prima di dirigersi verso gli spogliatoi va a ringraziare i propri tifosi per il tifo costante offerto per tutti i 90’ minuti. Il tecnico Marino, dopo sei risultati utili, conosce la prima sconfitta sulla panchina neroverde dopo il suo ritorno. La vetta si allontana ancora di più, il distacco dal Real Giulianova sale a otto punti. Sconfitta resa ancora più amara dal sorpasso del Martinsicuro che ora è secondo. Il Chieti rimane fermo a quota 45 al terzo posto, ad un punto di vantaggio sul Paterno. Il Capistrello, invece, torna in corsa per un posto nei play-off. Ora non resta che resettare tutto in pochissimo tempo, in vista della finale della Coppa Italia di Eccellenza in programma mercoledì al “Petruzzi” di Città Sant’Angelo (ore 15.00) contro il Real Giulianova. Sfida fondamentale per accedere alla seconda fase della manifestazione, in palio un posto in serie D dopo aver vinto la fase nazionale.

IL TABELLINO
CAPISTRELLO – CHIETI F.C. 3 – 2 (1 – 1)
CAPISTRELLO: Salustri, Berardi, Venditti, Paneccasio(50’st D’Eramo), De Meis L., Antonelli, Di Francesco, Bolzan, Leccese, De Meis E., Paris
A disposizione: D’Innocenzo, Cicchinelli, Di Francesco, Fantauzzi D., Fantauzzi S., Mercogliano
Allenatore: Fabio Iodice
CHIETI F.C.: Salvatore, Felli, Comparelli(75’ Sassarini), Di Sabatino(55’st Ricci), Bordoni(82’st Calderaro), Margarita, Catalli, Giannini, Simonetti(86’st Cellucci), Leone(89’ Costantini), De Fabritiis
A disposizione: Carità, Fruci
Allenatore: Umberto Marino
Ammoniti: Paris (Cap), De Meis L. (Cap), Giannini, Salvatore(Ch)
Reti:14’pt Margarita(Ch), 42’pt Leccese(Cap), 50’ st Paris(Cap), 55’st Catalli(Ch), 85’ stD’Eramo(Cap)
Recupero: 1’pt e 4’st
Arbitro: Franzoni di Lovere(So), 1°assistente:Andrea Consalvo di Lanciano. 2°assistente: Massimo Miccoli di Lanciano.

Guarda anche

Pallavolo Teatina, ad Agrigento a caccia di un’impresa

Chieti. La Connetti.it è pronta a disputare la prima partita della propria storia in un …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

dodici − undici =