domenica , 24 giugno 2018
Home » Culture » Turismo » Roseto, per il Pontile un milione di euro dai fondi Cipe

Roseto, per il Pontile un milione di euro dai fondi Cipe

Roseto degli Abruzzi – Il Comitato interministeriale per la programmazione economica (Cipe), ha dato il via libera alla disponibilità di un milione di euro per i lavori di ristrutturazione del pontile di Roseto degli Abruzzi. La giunta regionale, con delibera n. 28 del 20 febbraio scorso, al punto 6, indica il “Recupero e completamento funzionale del pontile-approdo turistico di Roseto degli Abruzzi per un importo pari a 1 milione di euro.

 I lavori interessano il completamento funzionale dell’esistente costruzione proiettata sul bacino d’acqua, che si protende dalla terraferma, così da fungere da ormeggio alle imbarcazioni per consentire la discesa sulla terraferma dei passeggeri e lo scarico delle merci al riparo del moto ondoso, unitamente al ripristino del parapetto del pontile, e al rafforzamento della soletta inferiore del pontile e dei pilastri fuori pelo acqua. Soggetto attuatore: Comune di Roseto, livello di progettazione: esecutiva”.

L’indicazione del finanziamento è riportata anche sul sito Internet ufficiale del ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ( HYPERLINK “http://www.mit.gov.it/comunicazione/news/cipe-via-libera-progetti-mit” \t “_blank” http://www.mit.gov.it/comunicazione/news/cipe-via-libera-progetti-mit).

“La procedura”, spiega il consigliere Giuseppe Di Sante, architetto e autore (a titolo gratuito), insieme ai tecnici del Comune del progetto preliminare, “è la seguente: l’assessorato ai Lavori pubblici deve approvare il progetto preliminare. Poi, il Comune chiede alla Provincia di provvedere al bando per il progetto esecutivo e, in seguito, all’appalto dei lavori. Tutta la procedura dovrebbe richiedere circa sei mesi e altri 8-9 mesi per i lavori. Se tutto va bene, potremmo avere il completamento del lavoro entro l’estate 2019. Anche perché si tratta di due interventi separati: uno relativo al risanamento strutturale e al restyling del pontile, poi, in una seconda fase, si provvederà all’attracco previsto sul lato sud del pontile”.

“Grazie al finanziamento Cipe, finalmente il pontile verrà ristrutturato e tornerà a essere il simbolo della Roseto turistica”, commenta soddisfatto il vicesindaco e assessore ai Lavori pubblici, Simone Tacchetti, “, un fatto concreto che ci consentirà di ammodernare e mettere in sicurezza la nostra bellissima struttura che, con il restyling, sarà anche architettonicamente di grande richiamo. Se a questo fondamentale risultato aggiungiamo il completamento della pista ciclabile, e il progetto di via Thaulero, possiamo dire che questa amministrazione cambierà il volto della Roseto turistica, facendo tornare la seconda città della provincia di Teramo, la perla dell’Adriatico”.

Guarda anche

Nuova Pescara, il sindaco Maragno alla Regione: “Comuni esclusi dalla redazione della proposta di legge regionale”

Montesilvano - “Con rammarico prendiamo atto che sono rimasti inascoltati i molteplici appelli rivolti dai Sindaci e dai Consigli comunali, in particolare di Montesilvano e Spoltore, tesi a partecipare attivamente alla redazione di una nuova proposta di legge regionale che, nel risolvere le diverse criticità evidenziate nella PDL n. 206 del 2016, andasse a definire un percorso condiviso ed ottimale per l’attuazione della fusione di Pescara, Montesilvano e Spoltore. Infatti, non solo non siamo stati invitati a partecipare alla definizione del nuovo testo, ma non conosciamo neanche gli emendamenti presentati”. Inizia così la lettera a firma del sindaco Francesco Maragno indirizzata al presidente della Regione Abruzzo, Luciano D’Alfonso, al presidente del Consiglio Regionale Giuseppe Di Pangrazio, al presidente della Prima Commissione consiliare, Maurizio Di Nicola, ai capigruppo del Consiglio Regionale e per conoscenza ai sindaci di Pescara e Spoltore. Mercoledì 27 giugno, infatti, si riunirà la commissione Consiliare “Bilancio, Affari generali e istituzionali” per l’esame degli emendamenti presentati alla proposta di legge per la istituzione della Nuova Pescara.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

4 × uno =