venerdì , 20 aprile 2018
Home » Polis » Politica » Bracco-Licheri (SI-LEU) : “Pieno appoggio alla piattaforma sindacale sulla sanità. La Regione dia subito risposte su liste d’attesa e superticket”
Daniele Licheri

Bracco-Licheri (SI-LEU) : “Pieno appoggio alla piattaforma sindacale sulla sanità. La Regione dia subito risposte su liste d’attesa e superticket”

“Allo smantellamento della sanità pubblica in favore di quella privata occorre rispondere in tempi rapidi con una chiara e netta inversione di rotta” – E’ questo l’incipit del comunicato congiunto a firma di Leandro Bracco e Daniele Licheri, rispettivamente consigliere regionale e segretario di Sinistra Italiana Abruzzo sul tema del diritto alla salute e l’ultima iniziativa messa in campo da CGIL, CISL e UIL insieme alle federazioni dei pensionati e del pubblico impiego.

“Intendiamo esprimere il nostro pieno appoggio alla piattaforma sindacale sulla sanità e alla petizione popolare indirizzata alla Regione” – affermano Bracco e Licheri – “L’abolizione dell’odioso superticket  insieme ad un piano operativo per ridurre le interminabili liste d’attesa rappresentano delle priorità per i cittadini e dovrebbero essere tra le principali preoccupazioni amministrative di una giunta che si dice di centrosinistra”. “In Abruzzo sono in tanti dopo la recente tornata elettorale a tessere le lodi del modello Lazio e delle pratiche di governo della giunta Zingaretti ma in pochi ricordano” – precisano i due esponenti di Liberi e Uguali – “che tra i provvedimenti più popolari vi è stata proprio l’abolizione del superticket a partire dal gennaio del 2017 e anche il Lazio viene da una lunga stagione di commissariamento”. “Con le nostre sezioni territoriali” – concludono i rappresentanti di SI – “appoggeremo la campagna di firme dei sindacati e ci impegniamo in consiglio regionale per portare avanti le loro istanze”.

Guarda anche

Vincenzo Olivieri al Museo delle Genti racconta l’Abruzzese 4.0.

Di Iacovo:“Cresce la lezione-spettacolo del nostro speciale docente, da settembre a scuola e al MuGe”  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

cinque + sei =