sabato , 17 agosto 2019
Home » Polis » Città » Pescara, incontro su TPL. Sindaco e Diodati: “Necessario prima rimuovere le barriere architettoniche sulla strada parco per fornire un servizio che sia davvero accessibile a tutti”

Pescara, incontro su TPL. Sindaco e Diodati: “Necessario prima rimuovere le barriere architettoniche sulla strada parco per fornire un servizio che sia davvero accessibile a tutti”

Pescara – Nella mattinata di oggi si è svolto un incontro con i vertici di Tua a proposito del potenziamento del trasporto pubblico locale cittadino. All’incontro hanno preso parte il sindaco Marco Alessandrini, l’assessore alla Mobilità Giuliano Diodati, il presidente del Cda di Tua Tullio Tonelli e i tecnici dei rispettivi ambiti.

 

 

“Abbiamo fatto il punto sul futuro del trasporto pubblico cittadino, con uno speciale focus sulla strada parco, che ne dovrà essere sede, ribadendo la nostra convinzione di favorirne lo sviluppo in tal senso – così il sindaco Marco Alessandrini e l’assessore alla Mobilità Giuliano Diodati – Abbiamo anche ribadito che, stante tale posizione, perché sulla strada Parco diventi sede del trasporto pubblico locale, è comunque necessario prima di ogni cosa rimuovere le barriere architettoniche ad oggi presenti sul tracciato, questo al fine di promuovere un servizio pubblico che sia davvero accessibile a tutti, senza discriminazioni alcune e procedere all’adeguamento della strada, che deve comunque mantenere il suo carattere di sostenibilità a tutela delle utenze deboli.

Si tratta di un lavoro che vogliamo condividere con Tua, a tale proposito abbiamo da tempo chiesto agli uffici comunali di avviare un lavoro di vera e propria mappatura delle criticità da rimuovere, perché le scelte sul futuro della mobilità della via possano essere compiute considerando tutti i necessari aspetti non solo legati alla circolazione, ma anche alla valenza sociale che essa ha assunto negli anni e alla posizione di massima fruibilità che dovrà avere, essendo centrale e in zona densamente abitata. Siamo certi che i tempi consentano di portare avanti un lavoro veramente integrato e a vantaggio sia della città,  che dello sviluppo del trasporto pubblico su cui è necessario investire, valutando tutte le fasce di utenza perché sia diffuso e inclusivo il più possibile”.

 

Guarda anche

Ordinato lo sgombero per il CAS di Castellana: Il sindaco Marinelli “pericoli per la salute pubblica”

Pianella - Un controllo da parte del dipartimento di prevenzione della ASL di Pescara ha fatto emergere una condizione di sovraffollamento presso il Centro di Accoglienza e Soggiorno Immigrati (CAS) di Castellana. La struttura, infatti, prevede una recettività massima di 9 persone in luogo delle 14 presenti, condizione che come riferisce l'Amministrazione comunale, <>.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

19 + 3 =