mercoledì , 28 Ottobre 2020

Atessa, in seimila allo stadio comunale per l’Holi Color Day

Atessa. Seimila i partecipanti di quest’anno all’Holi Color Day che si è tenuto ieri allo Stadio Comunale di Montemarcone di Atessa (Ch).
“Un grande risultato per un evento che ogni anno cresce sempre di più e diventa punto di riferimento del Centro Italia per le feste Holi – dicono gli organizzatori dell’associazione LolAsd– d’altra parte Atessa è stata la prima in Abruzzo, il 2 giugno del 2015, a entrare a far parte del circuito delle iniziative colorate che prendono spunto dalla famosa festa indiana. Siamo davvero molto soddisfatti”. “Più della metà degli biglietti – aggiungono – sono stati venduti in prevendita e questo sottolinea come l’Holi sia ormai un appuntamento fisso del territorio che tutti aspettano con grande attesa”.
La festa, che ha visto il patrocinio della Regione Abruzzo e del Comune di Atessa, è iniziata la mattina con la Color AllRunners Abruzzo, una corsa di 5 km alla quale hanno partecipato corridori di tutte le età. A mezzogiorno c’è stato il taglio del nastro del color festival che è andato avanti fino a notte fonda con dj set, ospiti e animazione.
Dodici ore di musica con ospiti che hanno fatto scatenare i numerosi partecipanti: Alex Nocera, direttamente da m2o;Nausica, dj open actdel Modena Park di Vasco Rossi; il giovanissimo Mark Storm;GilSanders, miglior remixer italiano al Dance Music Awards Italia;DjKim;MarcoScaia; la cantante e vocalist Kristal, voce femminile ufficiale dei jingle dello “Zoo di 105”.
La musica è stata accompagnatada una scenografica animazione con ballerini provenienti dai più esclusivi club italiani che ha lasciato letteralmente senza fiato i numerosi partecipanti.
Affollatissima l’ampia area dedicata ai più piccoli con gonfiabili, baby dance, ballon art e truccabimbi a cura dei Creatoridi Sorrisi e Smike Animazioni.

Guarda anche

Museo delle Genti, il baritono Matthias Ludwig al terzo evento della mostra di Lucio Rosato

Pescara – Sarà una voce splendida, quella del baritono Matthias Ludwig, a chiudere i tre …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

due × cinque =