lunedì , 26 Settembre 2022

Teate Basket Chieti, la dirigenza prende forma: ufficializzati il vicepresidente e il club manager

Chieti. La Teate Basket Chieti continua a formare il proprio organigramma, ufficializzando due figure di raro valore umano e professionale quali l’Avv. Pierluigi Pennetta e il Dott. Raffaele Di Vito, in qualità rispettivamente di Vice Presidente e di Club Manager.
Due cari amici, ancor prima di essere due professionisti indiscussi nei propri ambiti di lavoro, che metteranno a disposizione della Società la loro perizia per la valorizzazione del progetto teatino.
“L’amicizia con il Dott. Di Vito è, in un certo senso, atavica, affondando le radici già tra i nostri genitori – dichiara il Vice Presidente Pennetta – Abbiamo un rapporto d’amicizia consolidato ed siamo stati già in passato fianco al fianco nel “Lions Club” di Chieti: quando lui era Governatore, io ricoprivo la carica di Presidente. Adesso anche la Teate Basket Chieti sarà un ulteriore legante, sebbene il primo motivo che ci accosta sia la nostra fede calcistica nell’Inter! “Lello” mi ha sollecitato a prendere parte attiva a questo progetto ed io ho accettato ben volentieri!”
Avv. Pennetta, è chiamato ad un ruolo di indubbia importanza. Su quali aspetti vorrà operare, apportando le sue competenze in materia legale?
“Ritengo che Massimiliano Del Conte abbia individuato in me il profilo del Vice Presidente per far avvicinare ulteriormente la città alla nostra Società: infatti io nasco nella pallacanestro, praticandola anche durante la mia permanenza a Bologna e facendo parte di quella generazione di cestisti teatini che raggiunsero la Serie A2 negli anni ’80. Inoltre anche professionalmente mi occupo di sport quindi sono certo di poter dare il mio apporto concreto nelle questioni giuridiche e burocratiche che si presenteranno nel corso della stagione. A tutto questo bisogna aggiungere che il mio sarà un ruolo di mediazione tra gli imprenditori e la città, per cui ci si aspetta da me un apporto attivo nella ricerca di nuove forze.”
Dott. Di Vito, lei è stato uno dei primi sostenitori del nuovo progetto teatino, seguendo con la stessa passione delle grandi occasioni anche la Serie D lo scorso anno. Cosa vede adesso nel futuro immediato della Teate Basket Chieti?
“Prima di tutto vorrei fare una doverosa premessa: la Teate Basket Chieti è una Società nuova che guarda al futuro ma non bisogna mai dimenticare il passato per cui mi sento di ringraziare chi, in questi ultimi dieci anni, ci ha permesso di vivere la pallacanestro di Serie A, di giocare in palazzetti storici e di avere la diretta Sky ovvero la famiglia Di Cosmo, nelle figure dell’Ing. Gianni e della signora Barbara. Guardiamo al futuro con l’obiettivo di tornare in Serie A2, categoria che la città e la gente merita, con un progetto triennale. Le premesse per fare bene ci sono tutte, Massimiliano Del Conte ha fatto un lavoro straordinario. Coach Sorgentone è un allenatore di categoria, la squadra allestita fin qui è ben equilibrata, tra giovani promesse e veterani d’esperienza come Gialloreto”.
Tutti la conoscono come il “Doc” ma da quest’anno avrà un ruolo diverso: perché?
“Per il mio cambio di ruolo, ho preferito stare più vicino alla squadra, lasciando la responsabilità medica al Dott. Cavallucci che è una persona valida e che ha già svolto questo incarico in passato”.

Guarda anche

Il circuito CorriMarsica Uisp accoglie il Trail Pescinese del 25 settembre tra cultura, natura e solidarietà

Podismo nella versione estrema “trail” a Pescina domenica 25 settembre: in piena fase di organizzazione …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

dieci + diciotto =