giovedì , 18 ottobre 2018
Home » Passioni » People » Scomparsa della giornalista Loredana Ranni, il cordoglio di Sga e Odg

Scomparsa della giornalista Loredana Ranni, il cordoglio di Sga e Odg

Il Sindacato e L’Ordine dei giornalisti abruzzesi in una nota a firma del segretario Sga Ezio Cerasie del presidente Odg Abruzzo  Stefano Pallotta, esprimono il più profondo cordoglio per l’improvvisa scomparsa, avvenuta questa mattina a Milano, di Loredana Ranni, 56anni, caporedattore centrale a “Immagine”,del gruppo Rcs.

Nata a Carunchio (Chieti), Loredana era cresciuta a Pescara dove, dopo la laurea in Lettere, aveva mosso i primi passi nel giornalismo, prima a  “La Nuova Gazzetta” e Tvq, quindi collaborando col quotidiano Il Centro. Iscritta all’Ordine dal 1984, col primo corso sperimentale per giornalisti di moda alla Marzotto iniziò l’avventura nel mondo che più l’appassionava. Tra le sue esperienze, la rivista Fashion, Cipria e “Io Donna” il supplemento del Corriere della Sera, con la quale collaborava ancora.

Volontaria e addetta stampa dell’Admo, attività iniziata dopo la personale esperienza col tumore che riuscì a sconfiggere e su cui scrisse il libro “Io viva di tumore” (Proedi editore), Loredana era consulente “wedding planner” e collaborava con la Regione al progetto “The Beautiful Wedding in Abruzzo”, con l’attore Ron Moss (“Ridge di Beautiful”) come testimonial.

Al papà Mario Ranni e ai familiari tutti le condoglianze di sindacato e ordine giornalisti abruzzesi.

La redazione di Hg news si unisce al cordoglio.

 

Guarda anche

Violenza di genere: solidarietà alla collega Roberta Galeotti – istituzione sportello antimolestie Sga

L'Aquila  - “La cosa più difficile, per una giornalista, probabilmente è raccontare sé stessa. La collega Roberta Galeotti, direttrice del giornale online ilcapoluogo.it, ha trovato il coraggio di farlo quando, dopo più di vent'anni, si è trovata a fare i conti con il ricordo delle molestie subite all'interno degli studi di un'emittente privata aquilana, TvUno. Un'esperienza traumatica, risolta con il rifiuto nei confronti dell'uomo e con l'abbandono di quell'esperienza professionale, che era appena agli inizi” così in una nota congiunta il Direttivo Sga, Cpo Fnsi e Cpo Sga manifestano la loro solidarietà alla collega Galeotti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

diciannove − 11 =