mercoledì , 28 Ottobre 2020

Un Doogle in costante crescita batte 4-1 il Futsal Ripa

Dopo la vittoria sfuggita nei secondi finali contro l’Atletico Roccascalegna, Di Girolamo e compagni sono scesi in campo concentrati sin dall’inizio prendendo saldamente in mano le redini del gioco con un Futsal Ripa che ha sofferto per tutta la partita. Nota di merito per i gemelli del gol Sigismondi e Di Girolamo (quest’ultimo sempre più leader e trascinatore in campo), il guerriero Colalongo che sta tornando ai suoi livelli, il solito Camillo D’Onofrio e Bevilacqua autore di una doppietta d’autore, ma tutta la squadra ha offerto una prestazione maiuscola. Tre punti d’oro per il Doogle che scavalca così il Minerva, distacca il Delfino e si tira fuori dalla zona calda candidandosi a diventare la probabile sorpresa del girone di ritorno. Nelle ultime cinque partite 10 punti per la truppa di mister Zuccarini, una media decisamente incoraggiante che lascia ben sperare in vista del futuro. Il Doogle è atteso sabato prossimo dall’impegnativa trasferta a Lanciano contro una delle grandi favorite del campionato, ma a questo punto sognare è lecito: sempre piedi ben saldati per terra, però con la consapevolezza di potersela giocare con tutti gli avversari.

LA CRONACA DELLA PARTITA: Il Doogle parte con Merra, Camillo D’Onofrio (capitano per l’occasione), Colalongo, Di Girolamo e Sigismondi. Il Futsal Ripa risponde con Di Felice, Fargione, Di Tella,Toscano e Giacomo Luciani. Dopo le prime fasi di studio, il Doogle si rende pericoloso per la prima volta al 5′ con il diagonale di Sigismondi che finisce a lato. Un minuto dopo il Futsal Ripa risponde con un gran tiro di Toscano che fa la barba al palo lontano. Padroni di casa in vantaggio al 7′: dirompente azione di Colalongo, palla a Di Girolamo che non lascia scampo a Di Felice. Gli ospiti reagiscono e poco dopo mettono apprensione a Merra che deve impegnarsi non poco per salvare con un grande interevento su Fargione. Al quarto d’ora un indiavolato Di Girolamo se ne va in velocità ed impegna severamente Di Felice. Al 16′ il Doogle raddoppia: Camillo D’Onofrio recupera un ottimo pallone, lancia verso Bevilacqua che ci crede caparbiamente e beffa Di Felice in uscita. I ragazzi di mister Zuccarini sono in palla e insistono mettendo alle corde gli avversari. Al 28′ Mincone ruba palla e si invola verso la porta, ma a due passi da Di Felice manda incredibilmente a lato dopo aver evitato anche un difensore. Sul finale del primo tempo il Futsal Ripa porta al tiro Giacomo Luciani a seguito di uno schema da calcio piazzato, ma Merra chiude bene lo specchio. Si va dunque al riposo con il Doogle in vantaggio per 2-0. Ad inizio ripresa avvicendamento fra i pali dei padroni di casa: entra Centofanti per Merra. Al 4′ arriva la terza rete del Doogle: apertura magistrale di Sigismondi che taglia tutta la difesa avversaria e pesca Bevilacqua che piazza la palla all’incrocio sul palo lontano con un tiro potente e preciso. Grande gioia per il bomber di casa che griffa la sua ottima prestazione con una bella doppietta. Centofanti si fa trovare prontissimo in tre occasioni nell’arco di pochi secondi: prima è provvidenziale in uscita su Giacomo Luciani, poi esce bene su Colonna ed infine chiude lo specchio di nuovo a Giacomo Luciani. Al 9′ Di Girolamo libera al tiro Daniele Luciani, ma è bravissimo Di Felice a negargli la gioia del gol. Due minuti dopo Mincone prova la gran botta, ma è ancora una volta pronto alla risposta Di Felice. Di Girolamo si fa valere anche in fase difensiva sbrogliando una ericolosissima situazione al 12′. Colalongo regala un ottimo pallone a Camillo D’Onofrio che tira bene, ma la palla viaggia verso la linea di porta, ma esce di poco a lato. Al 13′ Centofanti si oppone alla conclusione di Forte. Il Futsal Ripa ha una grande occasione per accorciare le distanze al 16′ quando Colonna angola bene la conclusione, ma Centofanti tocca di quel tanto per deviare il pallone sul palo. Bevilacqua cerca la tripletta al 18′, ma angola troppo la mira e mette a lato. Il Futsal Ripa prova la carta del portiere di movimento ma la cosa non sortisce gli effetti sperati. Andrea Centofanti al 26′ vede Di Felice fuori dai pali e ci prova tirando dalla sua porta, il portiere ospite si salva in due tempi. La rete per lui è però solo rimandata perché al 29′ ci riprova e stavolta il pallone finisce in rete per il 4-0. Nei secondi finali del match il Futsal Ripa accorcia le distanze con Colonna ben servito da Giacomo Luciani. Finisce dunque 4-1 per il Doogle che festeggia una vittoria importantissima.

Queste le impressioni a fine gara:

Camillo D’Onofrio: “Abbiamo giocato una partita perfetta sia in fase difensiva che di attacco e siamo stati anche un po’ingenui a non chiudere prima la partita in alcune occasioni. Fortunatamente rispetto ad altre volte ci è andato tutto bene e abbiamo vinto. Nelle ultime cinque partite abbiamo conquistato 10 punti. La sfortuna ci ha perseguitato, ora la ruota sta girando, la squadra gioca a livelli alti: olti ci davano forse già per spacciati, ora sono sicuro invece che potremo dare fastidio a tante squadre fino alla fine per lottare magari anche per il quinto posto. Se arrivasse ben venga, altrimenti saremmo comunque soddisfatti. Considerando che la scorsa giornata abbiamo lasciato per strada due punti nei secondi finali su un campo ostico contro una bella e corretta squadra che spero si salvi, forse ora staremmo a parlare anche di altro. La crescita della squadra è arrivata anche grazie agli acquisti sul mercato invernale: Mincone, Merra e Luciani sono tre ottimi elementi che ci stanno dando una grossa mano. Stiamo ora facendo allenamento quasi sempre al completo e questo giova a tutti. Vorrei fare un applauso al mister che sta crescendo sempre di più: in quattro anni ha fatto tanti sacrifici. Il Doogle sta crescendo insieme a lui. Un altro applauso va anche al presidente. Quest’anno mi sta dando tantissima forza mio fratello: è la prima stagione che non giochiamo insieme, ma per me c’è sempre. Lui rimane il nostro capitano anche se ora lo siamo io e Diego. Dedico questa vittoria proprio ad Andrea. Ringrazio anche Diego per avermi dato la possibilità di essere capitano: c’è grandissima stima reciproca. Lui è un amico, un ottimo giocatore che si è adattato a questo sport arrivandoci tardi: sta tornando ai suoi livelli e sono sicuro che ci aiuterà sempre di più nelle prossime partite. Essere capitano di questa squadra per me è una soddisfazione enorme. Spero che arriverà un bel risultato alla fine della stagione per dimostrare che il gruppo e l’amicizia a volte possono fare veramente la differenza anche in queste categorie”.

Stefano Bevilacqua: “Il primo gol è stato di rapina: ci ho solo creduto, il portiere non usciva, mi sono buttato, ho messo il piede anticipandolo ed è andata bene. Il secondo è stato bello: mi ha messo in movimento una grande apertura di Sigismondi, il portiere copriva il primo palo e io l’ho messa dove lui non sarebbe potuto arrivare piazzando la palla all’incrocio. Dieci punti in cinque partite: il nostro obiettivo resta comunque una salvezza tranquilla, evitare i playout perché non ce li meritiamo. Non siamo una squadra da vincere il campionato, ma neanche da stare sotto in classifica. Se dovessimo invece arrivare ai playoff credo che non ruberemmo nulla: abbiamo lasciato tanti punti per strada, ad esempio il pareggio con l’Atletico Roccascalegna che spero non peserà a fine stagione. Sono stati due punti persi, visto che ora saremmo a soli due dal Futsal Ripa. Abbiamo giocato benissimo questa partita con il Ripa pressando dall’inizio alla fine. La squadra sta finalmente girando e ci sta arrivando anche un po’ di fortuna: nel girone di andata parlavamo sempre di grandi prestazioni, ma mancavano i risultati, ora le cose stanno cambiando. Stiamo esprimendo un ottimo gioco: attacchiamo costantemente dall’inizio alla fine, segniamo di più. Ci sono squadre più attrezzate di noi, però vogliamo rimanere fuori dalla zona calda ed essere una spina nel fianco per tanti avversari. All’andata abbiamo perso partite nelle quali non meritavamo: anche con il Lanciano o nel derby nel quale i Lions sono stati solo molto più cinici di noi non meritavamo la sconfitta. La vittoria con il Ripa è stata del gruppo. Dentro lo spogliatoio all’intervallo è successa una cosa bellissima: abbiamo litigato anche se eravamo in vantaggio per 2-0 e questo testimonia la voglia di andare ancora oltre. Ci teniamo tantissimo alla maglia: tutti giocano per tutti, agli allenamenti siamo in tanti. La litigata in senso buono negli spogliatoi è sinonimo di mentalità vincente. L’obiettivo era vincere, ma farlo bene e ci siamo riusciti. Giocheremo sabato prossimo contro il Lanciano: per me è la compagine più attrezzata del campionato, ma non abbiamo paura, li rispettiamo con la voglia però di andarcela a giocare”.

Guarda anche

La sfida con il Mondovì: gli impavidi ritrovano i propri tifosi

Ortona. Dopo la prima in campionato (vinta per tre set ad uno con la Conad …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

due × tre =