giovedì , 18 luglio 2019
Home » Focus » Ambiente » Discariche, rifiuti, stoccaggio gas e metanodotti: mercoledì confronto tra candidati a Sindaco di Cupello organizzato dal Comitato Difesa del Comprensorio Vastese

Discariche, rifiuti, stoccaggio gas e metanodotti: mercoledì confronto tra candidati a Sindaco di Cupello organizzato dal Comitato Difesa del Comprensorio Vastese

Sette le domande che saranno poste ai tre candidati sul futuro del territorio del comune del vastese. 

Cupello – Il Comitato Difesa del Comprensorio Vastese ha organizzato un confronto tra i tre candidati a sindaco del Comune di Cupello sui “temi caldi” delle discariche, rifiuti, stoccaggio gas e metanodotti. Il Comitato Difesa del Comprensorio Vastese ricorda come recentemente a Cupello la procura di Vasto abbia sequestrato la terza vasca dell’impianto CIVETA, gestita da Cupello Ambiente. Quest’ultima società ha anche presentato un progetto per realizzare una quarta grande discarica a gestione completamente privata. E’ inoltre in corso il procedimento di autorizzazione di un’altra discarica privata nel limitrofo comune di Furci.
 
“Anche sul fronte del gas” sottolineano gli organizzatori dell’incontro “ci sono molte criticità aperte, dal passaggio del nuovo gasdotto Larino – Chieti all’ampliamento del gasdotto esistente San Salvo – Biccari fino ad arrivare al progetto di alimentazione in sovrapressione allo stoccaggio Stogit, oggetto anche di una procedura di bonifica per inquinamento”.
 
L’incontro si terrà mercoledì 15 maggio alle ore 17:30 presso la sala consiliare del comune.
Non è previsto dibattito ma saranno concessi 3 minuti ad ogni candidato per rispondere a ciascuna delle domande riportate qui sotto.
Il Comitato garantirà pari opportunità ai tre candidati, volendo valutare le posizioni di merito di ognuno degli schieramenti.
 
LE DOMANDE AI CANDIDATI 
 
1)La sua amministrazione si schiererà ufficialmente contro la quarta discarica della Cupello Ambiente? Se sì, 1a)parteciperà alle riunioni del comitato VIA e delle conferenze dei servizi esprimendo osservazioni e pareri contrari? 1b)promuoverà il voto contrario in consiglio comunale alla variante urbanistica necessaria? 1c)in caso di approvazione, ricorrerà al TAR contro la decisione?
2)La sua amministrazione parteciperà alla conferenza dei servizi della discarica di Furci con posizione negativa e, nel caso di approvazione e in caso di ricorso da parte del comune di Furci o di altri soggetti, si schiererà ad adiuvandum al TAR?
3)Come intende assicurare la trasparenza e la costante partecipazione dei cittadini ai procedimenti di carattere ambientale a partire dai procedimenti di bonifica già in atto su Stogit e prima Vasca CIVETA?
4)Tenuto conto dell’emergenza climatica e della progressiva diminuzione del consumo di gas in Italia, il comune di Cupello voterà e ricorrerà contro il progetto di stoccaggio di gas in sovrapressione da parte di Stogit e in generale se e come contrastera’ l’ampliamento in programma delle infrastrutture del gas che sono presenti sul territorio comunale, dall’ampliamento del gasdotto San Salvo-Biccari al gasdotto Larino-Chieti? Appoggerà ad esempio i movimenti/altri enti in osservazioni contrarie e lettere agli enti per sottoporre questi ampliamenti (piano decennale Snam e rete nazionale gasdotti) a Valutazione Ambientale Strategica?
5)Come intende gestire l’applicazione concreta del Piano di Emergenza Esterno di Stogit? Come intende migliorare il monitoraggio ambientale con particolare riferimento alle ricadute delle emissioni sul territorio?
6)Per quanto riguarda il polo impiantistico CIVETA, se e come intende salvaguardarne la gestione pubblica a partire dagli affidamenti della raccolta e delle attività che vi si svolgono all’interno in parte privatizzate?
7)Cosa intende fare per il risanamento ambientale/rinaturalizzazione del Torrente Cena?

Guarda anche

UNGULATI, SMARGIASSI (M5S) LA GIUNTA DECIDE DI NON DECIDERE E GIOCA ALLO SCARICABARILE

SMARGIASSI “SU UN TEMA COSI’ DELICATO NON SI PUO’ PRESCINDERE DA UN ASCOLTO ATTENTO DEL TERRITORIO. SQUALIFICANTE IL TENTATIVO DI SVINCOLARSI DALLE RESPONDSABILITA’ DELL'ASSESSORE IMPRUDENTE”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

tre × 3 =