mercoledì , 18 settembre 2019
Home » Sport » La Tombesi riparte dai giovani: Lorenzo Rosato è il primo innesto

La Tombesi riparte dai giovani: Lorenzo Rosato è il primo innesto

Ortona. La Tombesi che affronterà il prossimo campionato di A2 comincia a prendere forma. Accanto a un ristretto nucleo di giocatori confermati dall’anno passato, la dirigenza sta aggiungendo una serie di giocatori che possano essere funzionali al raggiungimento dell’obiettivo fissato dalla società, ovvero quello di un campionato “tranquillo”, di consolidamento nella categoria. Particolare preferenza è …

Ortona. La Tombesi che affronterà il prossimo campionato di A2 comincia a prendere forma. Accanto a un ristretto nucleo di giocatori confermati dall’anno passato, la dirigenza sta aggiungendo una serie di giocatori che possano essere funzionali al raggiungimento dell’obiettivo fissato dalla società, ovvero quello di un campionato “tranquillo”, di consolidamento nella categoria. Particolare preferenza è stata data, sin da subito, ai profili di giocatori giovani e, possibilmente, abruzzesi, provenienti dal vivaio gialloverde o prelevati da altre realtà. L’arrivo di Lorenzo Rosato risponde a quest’ultima idea: un giocatore classe 1999, abruzzese, ma già con una buona esperienza alle spalle, maturata nello scorso campionato di serie B al fianco di giocatori del calibro di Bordignon e Schurtz. In più, si tratta di un pivot, ruolo nel quale la Tombesi dello scorso anno si è trovata a lungo scoperta. Per la buona riuscita della trattativa si ringrazia la Real Dem, società da sempre in prima linea nella scoperta e nella valorizzazione dei giovani, e il suo presidente Enea D’Alonzo, con il quale si conferma così un rapporto fatto di fiducia, stima e rispetto reciproci.

“Sono ovviamente contento di arrivare a Ortona, ringrazio la Tombesi e in particolare il presidente per avermi voluto, così come ringrazio la Real Dem per avermi fatto crescere e per l’occasione che mi permette di cogliere. Sono un pivot dalle buone caratteristiche tecniche, spero di potermi rendere subito utile in una categoria superiore, dopo il buon campionato di B dello scorso anno. Della Tombesi conosco personalmente solo Davide Berardi, che ho affrontato in Under 19, per il resto sarà tutto da scoprire e sono ansioso di iniziare questa nuova avventura”.

Guarda anche

Skating Academy, sei ori ai campionati nazionali di Misano

Continua a fare incetta di medaglie la Skating Academy, l’accademia di pattinaggio artistico a rotelle delle sorelle Angela e Stella Cantelli con sedi a Montesilvano, Silvi, Lanciano e Castel Frentano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

19 − sette =