domenica , 22 settembre 2019
Home » Sport » Dopo Rosato e Dudù Rech, terzo colpo in entrata per la Tombesi: Fernando Calderolli
????????????????????????????????????

Dopo Rosato e Dudù Rech, terzo colpo in entrata per la Tombesi: Fernando Calderolli

Ortona. La notizia è circolata già da alcune settimane, ora arriva l’ufficialità: Fernando Calderolli è un nuovo giocatore della Tombesi. 28 anni, il brasiliano è reduce dalla vittoria del campionato di A2, nel girone C, con la maglia del Signor Prestito CMB, ma da anni ormai la famiglia Calderolli è sinonimo di futsal abruzzese. Non …

Ortona. La notizia è circolata già da alcune settimane, ora arriva l’ufficialità: Fernando Calderolli è un nuovo giocatore della Tombesi. 28 anni, il brasiliano è reduce dalla vittoria del campionato di A2, nel girone C, con la maglia del Signor Prestito CMB, ma da anni ormai la famiglia Calderolli è sinonimo di futsal abruzzese. Non solo il fratello maggiore Fabricio, ma anche Fernando ha contribuito a scrivere pagine importanti nella storia di gloriose società della regione: dopo l’esperienza con la maglia del Loreto Aprutino, ha infatti militato per più stagioni nel Montesilvano, vincendo il campionato di serie B 2013/2014 e poi quello di A2 2014/2015. Suo tecnico, proprio a Montesilvano, fu per un anno e mezzo Gianluca Marzuoli, che Fernando ritrova ora a Ortona:

“Con il mister abbiamo vissuto momenti indimenticabili, specie nell’anno di B in cui raccogliemmo solo vittorie, portando a casa campionato e Coppa Italia, e sono quindi molto felice di ritrovarlo alla Tombesi. Sono altrettanto felice di tornare in Abruzzo, da cui mancavo ormai da quattro anni ma che è sempre rimasta la mia seconda casa. Per certi versi sta diventando la prima, visto che adesso anche i miei genitori si stanno trasferendo a Pescara, motivo in più per essere contento di tornare qui. Giocare di nuovo la A2 dopo averla vinta pochi mesi fa non è un problema, perché ogni campionato fa storia a sé, e ci sono sempre tante e nuove motivazioni in ballo. Spero di ripetere a Ortona i miei successi degli ultimi anni, quando ho vinto con squadre partite, almeno all’inizio, con ambizioni di salvezza o poco più. Dei miei nuovi compagni ne conosco alcuni per averci giocato contro, ad esempio Piovesan, che ho affrontato lo scorso anno nel girone C di A2 (lui giocava con il Cobà), ma sono comunque sicuro che la squadra sia più che attrezzata per fare una bella stagione. Sono entusiasta di questa nuova avventura”.

Guarda anche

Novanta secondi fatali: Tombesi eliminata

Ortona. È già finito il cammino della Tombesi in Coppa della Divisione. A Fano, contro …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

undici + 13 =