lunedì , 21 ottobre 2019
Home » Polis » Città » Il Comune di Teramo aderisce alla rottamazione delle cartelle esattoriali

Il Comune di Teramo aderisce alla rottamazione delle cartelle esattoriali

Teramo – Il Comune ha aderito alla definizione agevolata delle ingiunzioni di pagamento relative alle entrate comunali, la cosiddetta “rottamazione ter” e di conseguenza il Consiglio Comunale ha approvato lo specifico regolamento. I contribuenti hanno così la facoltà di estinguere i propri debiti attraverso il pagamento dell’importo residuo, al netto delle sanzioni e, per le multe al Codice della Strada, al netto degli interessi.

Per accedere a tale beneficio il contribuente deve trasmettere un’istanza di adesione al Comune. Epossibile richiedere la definizione agevolata delle entrate, anche tributarie, non riscosse a seguito di provvedimenti di ingiunzione fiscale notificati negli anni dal 2000 al 2017 ovvero:

·         Entrate Tributarie: quali ICI, IMU e TASI, TARSU/TIA/TARI, COSAP ed ICP;

·         Sanzioni al Codice della Strada;

·         Altre entrate oggetto di ingiunzione fiscale.

Il pagamento delle somme dovute potrà essere effettuato tramite:

·         versamento unico: entro il mese di settembre 2019;

·        versamento in sei rate di pari importo: entro i mesi di settembre e novembre 2019, ed i mesi di febbraio, maggio, luglio e settembre dellanno 2020;

·         versamento in dieci rate di pari importo: entro i mesi di settembre e novembre 2019, ed i mesi di febbraio, maggio, luglio e novembre 2020, ed i mesi di febbraio, maggio, luglio e settembre 2021.

Nel caso di versamento dilazionato in rate, si applicano gli interessi al tasso dinteresse legale.

Linteressato manifesta la volontà di avvalersi della definizione agevolata, presentandoistanza in cui indica il numero di rate con cui intende effettuare il pagamento, nonché la pendenza di giudizi aventi a oggetto i debiti cui si riferisce l’istanza stessa, assumendo l’impegno a rinunciare agli stessi giudizi.

Il termine per la presentazione dell’istanza è il 31 agosto 2019;

Il termine entro il quale il concessionario della riscossione trasmette la comunicazione nella quale sono indicati l’ammontare complessivo delle somme dovute per la definizione agevolata, quello delle singole rate e la scadenza delle stesse è il 15 settembre 2019.

A seguito della presentazione dell’istanza, sono sospesi i termini di prescrizione e di decadenza per il recupero delle somme oggetto della stessa istanza e in caso di mancato, insufficiente o tardivo versamento dell’unica rata ovvero di una delle rate in cui è stato dilazionato il pagamento delle somme, la definizione non produce effetti e riprendono a decorrere i termini di prescrizione e di decadenza per il recupero delle somme oggetto dell’istanza. In tale caso, i versamenti effettuati sono acquisiti a titolo di acconto dell’importo complessivamente dovuto.

Il Sindaco Gianguido DAlberto rimarca il significato delloperazione: Abbiamo creduto nello strumento, confermando liniziativa già intrapresa lanno precedente. Si tratta di una opportunità offerta ai cittadini per chiudere partite aperte e per recuperare tranquillità e serenità sulla questione, attraverso quella che possiamo definire come una pacificazione tributaria. Per il Comune, invece,  è una occasione che consente di mettere ordine in situazioni che si ripetono da anni. Lamministrazione e gli uffici dellente sono a disposizione, direi perfino più del passato, per aiutare i contribuenti  a cogliere questa opportunità

Ai fini della redazione del modulo e per qualsiasi altra informazione, anche in merito del debito da estinguere e agli atti notificati, è possibile rivolgersi a:

·         Soget S.p.A. per le sanzioni amministrative per violazioni del codice della strada e per i tributi comunali (ICI-IMU, TIA-TARI, ICP e COSAP).  Sede legale: Via Venezia n. 49 – 65121 – Pescara.  E-mail: sanatoria2016@sogetspa.it; Pec: definizioneagevolata.sogetspa@pec.it.

·         ICA S.r.l., Via Oberdan, 49 – 64100 Teramo (TE); Tel 0861/251918 – Fax 0861/241872. E-mail: ica.teramo@icatributi.it

Ufficio Tributi del Comune, per le sanzioni amministrative per violazioni del codice della strada e per i tributi comunali (ICI, IMU, TIA e TARI): Via Della Banca n. 2 (piano terra) – 64100 Teramo (TE). Tel.: 0861/324557. PEC: affarigenerali@comune.teramo.pecpa.it.  

Tutte le informazioni e la modulistica nella sezione Comunicazioni dai settoridel sito www.comune.teramo.it.

Guarda anche

Spoltore: i consiglieri Fedele e Febo nel Comitato di Controllo Analogo Congiunto di Ambiente S.p.a.

Spoltore - Il sindaco Luciano Di Lorito ha nominato i consiglieri comunali Giordano Fedele e Marina Febo quali membri del Comitato di Controllo Analogo Congiunto di Ambiente S.p.a., società interamente pubblica e operante nel settore dei rifiuti. "Nell’ultimo anno Ambiente spa si è ingrandita a seguito della fusione con altre due società dei rifiuti di Pescara e Città Sant’Angelo, Attiva e Linda. E' una società partecipata dal Comune di Spoltore assieme ad altri 30 comuni, e intendiamo aumentare la nostra presenza in termini di quote. La partecipazione in Ambiente è un punto di partenza per le scelte future legate alla nostra gestione dei rifiuti" spiega il sindaco Luciano Di Lorito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

otto + 20 =