domenica , 20 ottobre 2019
Home » Culture » Turismo » Contributo Saga: Marcozzi (M5S) “Mai vista tanta approssimazione, il centro destra non sa come impiegare il milione di euro”

Contributo Saga: Marcozzi (M5S) “Mai vista tanta approssimazione, il centro destra non sa come impiegare il milione di euro”

“Saremmo ben contenti di votare a favore del contributo all’Aeroporto d’Abruzzo, ma il governo di centro destra sta facendo tutto quanto è in suo potere per forzare le regole delle Commissioni di Regione Abruzzo, costringendoci a votare leggi senza conoscere la concreta destinazione dei soldi degli abruzzesi”. Commenta così il Capogruppo M5S Sara Marcozzi a margine delle sedute delle commissioni regionali che si stanno tenendo a L’Aquila:

“Dalle 9:00 di questa mattina – prosegue – il centro destra e tutti i dirigenti auditi in commissione alla domanda ‘Come è stato quantificato 1 milione di euro?’, hanno risposto ‘Non lo so’!. Mai vista tanta approssimazione mista alla presunzione di voler forzare il voto. Il buon senso, tante volte chiamato in causa a sproposito dalle forze politiche che governano la Regione, dovrebbe suggerire di conoscere prima come si ha intenzione di utilizzare i soldi dei cittadini e poi prendere una decisione. Qui, invece, siamo di fronte a una delle tante decisioni che questa maggioranza prova a prendere facendo il percorso opposto”.

“È per questo – conclude – che abbiamo richiesto l’audizione dei vertici di Saga e del Presidente Marco Marsilio affinché i Consiglieri regionali del MoVimento 5 Stelle e tutti i cittadini abruzzesi, siano messi al corrente di come viene utilizzato questo ingente stanziamento di denaro. Il nostro Aeroporto deve essere una risorsa per l’Abruzzo, non possiamo più permetterci né di sprecare fondi né di rimanere all’oscuro su come questi verranno utilizzati”.

Guarda anche

FIAB conclude in Abruzzo l’edizione 2019 della Bicistaffetta

450 km in bicicletta lungo la parte centrale della Ciclovia degli Appennini per promuovere la rete ciclabile Bicitalia e il cicloturismo, anche nei territori colpiti del terremoto. Lungo il percorso, in programma numerose attività di sensibilizzazione attraverso incontri con le comunità locali e i rappresentanti delle istituzioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

17 − 1 =