sabato , 11 luglio 2020
Home » Polis » Politica » Pescara, Paolo Sola (M5S) “bullismo in Consiglio Comunale, branco contro Erika Alessandrini”

Pescara, Paolo Sola (M5S) “bullismo in Consiglio Comunale, branco contro Erika Alessandrini”

Pescara – 20 dicembre 2019. “Questa mattina durante il dibattito in Consiglio Comunale sul Documento Unico di Programmazione, è andato in scena uno spettacolo deplorevole e avvilente. Un atteggiamento squadrista da parte del centrosinistra, che fomenta un clima di derisione che già da qualche giorno aleggiava in aula nei confronti della nostra capogruppo Erika Alessandrini, e che questa mattina è degenerato in una serie di attacchi denigratori nei suoi confronti e di tutto il Movimento 5 Stelle” – dichiara il vice capogruppo M5S Pescara Paolo Sola.

“Un attacco irrispettoso alimentato anche dalla maggioranza che, anziché astenersi dallo scontro dialettico, si è unito ad uno sciacallaggio feroce, sottolineando ogni intervento del centrosinistra con applausi di consenso e abbandonando ad un certo punto l’aula insieme a loro” – proseguono i consiglieri M5S Pescara Massimo Di Renzo e Giampiero Lettere.
“Un clima di derisione inaccettabile nei confronti di una donna e di un consigliere comunale, per di più all’interno di un’aula istituzionale.  Come uomini e come gruppo consiliare facciamo quadrato intorno alla nostra capogruppo Erika Alessandrini, vittima di un atteggiamento di bullismo e di derisioni che investe tutto il Movimento 5 Stelle Pescara – conclude il vice capogruppo M5S Pescara Paolo Sola. “Siamo sempre più orgogliosi di poter rappresentare il MoVimento lontani anni luce da questi “colleghi” che abbassano la dialettica politica ad un livello misero. Livello nel quale centrodestra e centrosinistra si ritrovano facendo branco in un partito unico che si coalizza contro la verità, vista come un intralcio piuttosto che un valore”.

Guarda anche

Vicenda Naiadi: Blasioli (PD) “La Regione è il vero problema per Le Naiadi”

Blasioli: «Non è possibile che la struttura e i lavoratori vivano un nuovo incubo dopo …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

7 − 2 =