mercoledì , 27 Ottobre 2021

Su Palazzo di Città a Teramo uno striscione per Giulio Regeni

Teramo – Cogliendo l’invito delle associazioni a difesa dei diritti civili per ottenere giustizia per Giulio Regeni e in segno di solidarietà con tutte le vittime del potere e delle dittature, su sollecitazione in particolare del Capogruppo Consiliare PD Luca Pilotti, il Sindaco Gianguido D’Alberto ha stabilito di issare da stamane sul Palazzo di Città, come già avvenuto l’anno successivo ai fatti,  lo striscione che chiede giustizia per Giulio anche da Teramo.

Sabato 25 gennaio, saranno passati 4 anni dal rapimento di Giulio Regeni, il cui corpo senza vita venne poi ritrovato, terribilmente martoriato, il 3 febbraio 2016. Il rapporto consegnato lo scorso anno dalla Magistratura al Parlamento conferma ciò che si è da subito sospettato, e cioè che si trattò di omicidio di Stato, così come parimenti confermati sono i depistaggi posti in essere dal regime egiziano per impedire che venga appurata la paternità governativa di questo orrendo ed efferato omicidio. Giustizia non è stata ancora fatta, e chissà quanto tempo dovrà ancora passare perché ciò avvenga. La verità non è ancora arrivata a lenire, almeno in parte, il dolore dei genitori.

La città di Teramo si unisce, pertanto, alle voci e alle sollecitazioni che da tutta Italia si levano per giungere alla verità.

Guarda anche

La giornalista Monica Pelliccione premiata a Roma, alla società Dante Alighieri, per “Personaggi aquilani”

Roma – Alla giornalista e scrittrice aquilana, Monica Pelliccione, il Premio internazionale d’eccellenza “Città del …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

diciannove + 18 =