giovedì , 20 Gennaio 2022

Tasse a Montesilvano, il sindaco replica all’opposizione che ne avevano proposto il rinvio

Montesilvano – Il sindaco Ottavio De Martinis con una nota replica al Movimento 5 Stelle e al Partito Democratico, dopo la proposta avanzata dai due gruppi consiliari dell’opposizione che già venerdì scorso chiedevano il rinvio dell’attività di riscossione dei tributi. In linea con quanto richiesto dall’opposizione cittadina appare la notizia di oggi,  in cui quindici sigle (Casartigiani, Cia, Claai, Cna, Coldiretti, Confapi, Confartigianato, Confcommercio, Confcoperative, Confesercenti, Confindustria, Legacoop, Cgil, Cisl Uil) hanno richiesto al presidente regionale Anci di sospendere subito tasse e imposte locali uniformando i comportamenti degli enti locali.

“Nella giornata di sabato – dice il sindaco De Martinis – avevo già annunciato misure volte ad agevolare il pagamento dei tributi locali, che da giorni sono al vaglio del dirigente del settore finanziario, Pietro Ventrella, l’unico che può darci risposte relative al possibile superamento dei vincoli tecnici e di bilancio. Questo non è il tempo delle polemiche o delle azioni volte ad acquisire consensi, ma è il tempo di pensare alle tante emergenze legate al virus. Noi ci stiamo muovendo da giorni in questa direzione e, se proprio dobbiamo dirla tutta, l’opposizione non si è degnata di fare nemmeno una telefonata per chiedere notizie o per manifestare la propria disponibilità ad aiutare fattivamente, come invece ha fatto il resto del consiglio comunale. Se c’è la voglia di scrivere sui giornali o a qualcuno, lo facessero chiedendo ai propri rappresentanti di governo misure più incisive volte a destinare fondi importanti ai Comuni, che dopo la bufera, come sempre, si troveranno in prima linea ad affrontare i problemi finanziari e anche sociali, che arriveranno”.

Guarda anche

Automotive: D’Amario, un tavolo regionale per programmare

Pescara – “Questo è un tavolo di programmazione e non un tavolo di crisi”. Con …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

3 × 2 =