giovedì , 21 Gennaio 2021

Acerbo e Fars (Prc-SE)”Marsilio chiuda le fabbriche, gli inviti non bastano”

Pescara – «I numeri dei ricoveri in Abruzzo sono già da emergenza. Non c’è tempo da perdere. Ogni luogo di lavoro aperto è un focolaio di contagio potenziale.

I Presidenti di Regione possono intervenire con loro ordinanze.

È ridicolo che Marsilio inviti aziende. Usi i suoi poteri e intervenga d’autorità. Perlomeno in Val di Sangro dove l’hanno chiesto 41 sindaci.

Sarà d’esempio per quell’irresponsabile di Fontana che ancora non chiude le aree industriali di Bergamo e Brescia e anche per un governo che ha paura di indispettire Confindustria

Cosa aspettiamo? di fare la stessa fine di Bergamo?

Basta con la genuflessione davanti alle imprese. La salute prima di tutto.

Devono rimanere aperte solo le attività essenziali come hanno fatto in Cina». Così in una nota stampa Maurizio Acerbo, Segretario nazionale PRC-SE insieme a Marco Fars, Segretario regionale PRC-SE Abruzzo

Guarda anche

Coronavirus: in Abruzzo 229 nuovi casi, 11 i decessi – dati aggiornati al 7 gennaio

Casi positivi a 36880 (+229 su 2284 tamponi) Pescara – Sono complessivamente 36880 i casi …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

dieci + venti =