sabato , 16 Gennaio 2021
Inka Zulli

A Guardiagrele il PD propone l’azzeramento della tassa per l’occupazione del suolo pubblico per il 2020

Guardiagrele – Azzeramento della tassa per l’occupazione del suolo pubblico per l’annualità 2020, è la proposta lanciata dalla consigliera capogruppo del Partito Democratico di Guardiagrele, Inka Zulli che rileva come tutti i comuni italiani, compreso il comune di Guardiagrele, abbiano previsto la sospensione del pagamento del canone di occupazione spazi e aree pubbliche (Cosap) per tutto il periodo di interruzione forzata dell’attività, causata dall’attuale emergenza sanitaria.

Ma oggisostiene la Zulli, si rende necessario pensare al dopo la fine della fase dell’emergenza, quando gradualmente le attività potranno riaprire e non è pensabile andare a gravare con una ulteriore tassa, quello che sarà il delicato momento della riapertura.

 “L’azzeramento della Cosap per il 2020 –aggiunge la consigliera Dem– vuole esonerare tutte quelle attività che  hanno subìto il fermo o una riduzione di entrate a causa dell’attuale emergenza sanitaria e che usufruiscono di concessioni permanenti e temporanee, ma anche a tutte quelle attività che non hanno mai fatto richiesta di occupazione di suolo pubblico, ma che vogliono farlo per la prima volta, per consentire ai clienti, in previsione, di fare la fila oppure di consumare all’esterno. Fermo restando comunque, gli altri obblighi del concessionario previsti dal regolamento comunale Cosap,  avere un appoggio esterno finalizzato a ridurre ed evitare assembramenti all’interno, potrebbe a lungo termine, essere fondamentale per il proseguo dell’attività stessa.”

«Questo periodo particolare –conclude la consigliera Zulli– ci ha fatto riscoprire l’importanza dell’indotto prodotto dai commercianti e delle attività di tutto il territorio guardiese, non solo a livello economico, ma anche in termini di ospitalità e benessere del paese e l’istituzione comunale ha il dovere di mettere tutti nella migliore condizione possibile per ripartire, anche in previsione di una stagione estiva, purtroppo limitata. Questa esenzione può rappresentare un contributo per ripartire quando l’emergenza sarà cessata».

Guarda anche

ANCI Abruzzo “La Protezione Civile chiarisca i termini per la presentazione delle domande CAS”

Teramo – La situazione della scadenza per i cittadini del Cratere Sisma Centro Italia per …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

12 − 7 =