giovedì , 20 Gennaio 2022

Montesilvano, verso la fase 2. I commercianti propongono undici azioni urgenti

Montesilvano – Il sindaco Ottavio De Martinis e l’assessore allo Sviluppo economico Anthony Aliano, oggi nel corso di una video conferenza, hanno incontrato i rappresentanti della categoria dei commercianti di Montesilvano. Presenti: Gianni Taucci di Confesercenti, Carmine Salce di Cna e Gianluca Di Domizio dell’Associazione Montesilvano nel cuore i quali, per la ripartenza della fase 2, hanno stilato un documento con undici azioni urgenti proposte all’amministrazione comunale.

Il sindaco De Martinis ha accolto la maggior parte delle richieste, si legge nella nota stampa da Piazza Diaz, rinviando alcune decisioni all’uscita dei provvedimenti del governo e mostrando la massima attenzione per la categoria. Stop a Tari e Tosap per tre mesi, estensione degli spazi esterni per il distanziamento e una piattaforma online proposta dalla categoria per la consegna della merce entro poche ore, invitando così i residenti alla scelta del commercio locale. La piattaforma sarà inglobata dall’applicazione promossa dal Comune di Montesilvano per mettere in rete la città.

“Il piano comunale per il rilancio del commercio cittadino passa attraverso l’eliminazione di tributi per almeno tre mesi – afferma il sindaco De Martinis – , in attesa delle intenzioni del governo sui fondi previsti per i Comuni e la sospensione della tassa dell’occupazione di suolo pubblico e rifiuti: la Tari e la Tosap. A giugno, alla riapertura anche di ristoranti e bar, l’intenzione della nostra amministrazione è di estendere gli spazi esterni, riservati a tavolini e ombrelloni, senza costi aggiuntivi per non penalizzare le attività dalla necessità di rispettare le distanze prescritte. Tutto dovrà svolgersi però in perfetta armonia del contesto dell’esercizio commerciale e rispettando i parametri estetici. Abbiamo pensato alla pedonalizzazione di corso Umberto e di altri tratti una volta alla settimana e del lungomare in più giorni, azioni favorite anche dall’impiego della micromobilità (monopattini e bici elettriche) e dal difficile utilizzo dei mezzi pubblici, almeno in questa fase. Inoltre, abbiamo proposto una premialità fiscale ai balneatori, che sceglieranno di restare aperti anche di sera. Infine, cercheremo di snellire gli aspetti burocratici per agevolare la categoria”.

Il sindaco ha comunicato alla categoria, che tra due settimane inizieranno i lavori di asfalto su corso Umberto, l’intervento sarebbe dovuto partire lo scorso marzo.

Guarda anche

M5S Pescara: il progetto della Nuova Pescara arriva al Governo

Il M5S Pescara, con la deputata Valentina Corneli, coinvolge il Ministro dell’Interno e il Ministro …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

tre × cinque =