martedì , 30 Novembre 2021

Spiaggia libera accessibile a Montesilvano: PD e M5S “passerella rimossa, si accede dallo stabilimento adiacente”

Montesilvano – Qualche giorno fa appariva l’annuncio fatto dall’Amministrazione ai balneatori di riservare degli ombrelloni gratuiti mettendoli a disposizione dei disabili, con una missiva a loro indirizzata il municipio li sollecitava ad aderire all’iniziativa. Oggi i consiglieri comunali di opposizione del PD e M5S intervengono sul tema, chiedendo di far chiarezza su quanto hanno ravvisato questa mattina in un sopralluogo sul posto.

 

“Lodevole la proposta fatta ai balneatori locali di riservare degli ombrelloni da mettere a disposizione gratuita di turisti e residenti disabili e dei loro accompagnatori, in occasione della dichiarata impossibilità, per le stringenti norme anticontagio  di allestire le due spiagge libere accessibili” – dichiarano gli esponenti consiliari dem e pentastellati.

le lastre rimosse della passerella

“Tuttavia – continuano – non pare affatto corretto, quello che abbiamo ravvisato in un sopralluogo di stamane sul posto: anzitutto la passerella di accesso alla spiaggia libera è stata rimossa ed interrotta, creando un unico accesso solo all’interno di uno dei due stabilimenti balneari adiacenti che, nel mettere a disposizione 4 posti ombreggio gratuiti, si è riservato un’ulteriore area di spiaggia libera. Un fatto grave che da una parte impedisce un accesso libero a chi vuole usufruire o godere di quel tratto di spiaggia, indipendentemente dall’ombreggio messo a disposizione dal privato, dall’altra riduce a beneficio del privato il tratto di spiaggia libera di 10 ml in lunghezza”.

Stando alle dichiarazioni dei consiglieri PD e M5S “Dall’annuncio fatto dall’Amministrazione avevamo inteso trattarsi di un appello attraverso una missiva ai balneatori per sollecitarli ad aderire a questa proposta solidale. Il tutto però in uno spirito di liberalità, senza garantirne nulla in cambio. Invece sul posto abbiamo verificato che è stata affidata un’area di spiaggia libera ad un balneatore, in cambio di quattro posti ombreggio.

Trattandosi di un tratto di spiaggia libera non ci è chiaro su quale atto si fondi questa concessione, non facendo riferimento né al recente bando di affidamento  delle aree demaniali marittime riservato alle strutture ricettive site sul Comune di Montesilvano, né ad altra delibera”.

“Il Comune – ricordano i consiglieri – è titolare della funzione amministrativa per il rilascio, rinnovo ed ogni altra variazione inerente le concessioni demaniali marittime, con finalità turistico ricreative ai sensi della L. 141/1997, in accordo a quanto stabilito dal Piano Demaniale Marittimo.

Pertanto gli esponenti dem e penta stellati annunciano la volontà di convocare una commissione di garanzia a riguardo “per fare chiarezza su quanto sta accadendo, anche in ossequio ad un principio di equità che dovrebbe a questo punto interessare tutti gli stabilimenti adiacenti alle spiagge libere.

Una scelta che tra l’altro non condividiamo, in quanto la spiaggia libera, va salvaguardata nella sua fruibilità, a dispetto di qualsiasi altro servizio messo a disposizione”.

Guarda anche

Nace il progetto “Autonomia: sostantivo femminile”, sarà al fianco delle donne vittime di violenza

A Pescara e Chieti associazioni in rete Pescara – Accompagnare le donne vittime di violenza, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

diciassette − 15 =