martedì , 11 agosto 2020
Home » Focus » Ambiente » Portale web del comune di Montesilvano, Di Sante (PRC) “Scarsa trasparenza su informazioni ambientali, approssimativa e confusa”

Portale web del comune di Montesilvano, Di Sante (PRC) “Scarsa trasparenza su informazioni ambientali, approssimativa e confusa”

Montesilvano – «Nei giorni scorsi come Rifondazione Comunista abbiamo inviato una lettera al Sindaco Ottavio De Martinis e al Responsabile per la trasparenza del comune. L’amministrazione di Montesilvano è assoggettata agli obblighi di cui all’Art.8 del D.lgs.195/2005 “per rendere l’informazione ambientale progressivamente disponibile in banche dati elettroniche facilmente accessibili al pubblico”. A 15 anni di distanza dalla legge la sezione “Informazioni ambientali” del portale “Amministrazione trasparente” è approssimativa, confusa, poco intellegibile, non aggiornata e priva dei dati sul Sir Saline-Alento.  È paradossale che sulla home page www.comune.montesilvano.pe.it campeggi il banner “Bollettino neve- dove sciare in Abruzzo” e non ci sia neppure un link o una sezione dedicata al Sito di interesse regionale per la bonifica Saline-Alento» È quanto annuncia Corrado Di Sante, segretario provinciale di Rifondazione Comunista.

Il dirigente di PRC prende a titolo di esempio virtuoso e facilmente replicabile il portale web del comune di Pescara che alle “Informazioni Ambientali” dedica uno specifico portale http://ambiente.comune.pescara.it/ «in questa parte del sito istituzionale solo per fare alcuni esempi si accede alle mappe di rischio idrogeologico e sismico, alle procedure di Valutazione ambientale con relative mappe, alle procedure relative ai siti contaminati comunali, alle banche dati aggiornate su acque di balneazioni, inquinamento atmosferico, acustico, elettromagnetico con i relativi piani comunali e le procedure utili per i cittadini».

 

Da Rifondazione Comunista dopo queste riflessioni vengono avanzate all’Amministrazione comunale 5 richieste:

1) che venga ampliata e aggiornata la sezione WEB “Informazioni ambientali” del portale “Amministrazione trasparente” del Comune di Montesilvano dando seguito agli obblighi previsti dall’Art.8 del D.lgs.195/2005;
2) che venga dedicata una specifica sezione al Sir Saline-Alento con tutti i dati ambientali e procedurali relativamente al sito di bonifica: l’avanzamento dei lavori, i verbali e gli avvisi delle conferenze dei servizi, e tutte le informazioni a garantire e favorire pro-attivamente trasparenza e partecipazione;
3) in generale, che siano pubblicati sul sito del Comune di Montesilvano tutte le date e l’oggetto delle conferenze dei servizi e le modalità con le quali poter esprimere osservazioni e/o partecipare alle stesse;
4) in generale, che siano pubblicate sul sito WEB del Comune le relazioni e i risultati (anche per sintesi) dei monitoraggi dei siti oggetto di procedura di bonifica;
5) di individuare all’interno dei settori della struttura amministrativa uno specifico Ufficio/Servizio bonifiche, qualora l’amministrazione ne fosse sprovvisto.

 

«Disattendere gli obblighi del D.lgs.195/2005 sulle informazioni ambientali, frutto del recepimento di una normativa comunitaria, potrebbe essere fonte di procedure di infrazione da parte dello Stato inadempiente». Avverte Di Sante che sottolinea «Cittadini e turisti a Montesilvano hanno tutto il diritto di consultare in tempo reale, come minimo sindacale i dati delle acque di balneazione, della qualità dell’aria dell’unica centralina presente e lo stato di avanzamento della bonifica del Sir Saline-Alento. In questo momento non è possibile, non per mancanza di dati ma perché non vengono pubblicati i dati e neppure i link ai siti regionali specifici.
Con i cambiamenti climatici in corso, è un delitto disattendere la pubblicazione dei dati ambientali. Siamo in continua emergenza eppure il centrodestra ignora gli elementi alla base della prevenzione e della mitigazione dei rischi. Senza informazione e senza trasparenza non può esserci buona amministrazione. Invece di declinare responsabilità –conclude il segretario PRC– la giunta De Martinis attivi tutte le sinergie tra enti e portatori di interessi e ponga al centro della propria amministrazione la bonifica del fiume Saline».

 

Guarda anche

Forno crematorio a Tagliacozzo: contrarietà di Fare Verde

Gli ecologisti chiedono che il progetto sia reso pubblico in tutti i suoi dettagli. I …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

diciotto − 10 =