mercoledì , 25 Novembre 2020
Angelica Bianco

Bianco(Fondazione DC): “Senza Confederazione DcUdc/Forza Italia rinunci alla terza posizione in giunta”.


“Il caso politico, dell’ormai ex assessore Mauro Febbo non può essere frettolosamente archiviato”. A sollecitare iniziative e aprire un confronto sulle prossime scelte da fare è la responsabile per l’Abruzzo della Fondazione Dc, Angelica Bianco.

“Avevano già criticato che litigi, ripicche personali avrebbero portato ad una sconfitta ed ora che a Chieti come altrove, hanno prevalso i risentimenti ed egoismi”, commenta la Bianco, “è venuto il momento di ragionare in modo concreto e utile al centrodestra, ai cittadini e a quanti hanno dato fiducia allo schieramento regionale che ha eletto a Presidente Marco Marsilio. In quello schieramento era ben presente la Dc con L’Udc con la loro identità centrista, moderata e concreta”, ricorda la Bianco, “che permise con i loro  consensi elettorali circa 17 mila) di far vincere il centrodestra”. “Forza Italia”,  evidenzia la presidente per l’Abruzzo della Fondazione DC, “proprio grazie alla Confederazione Dc-Udc/Forza Italia, ottenne ben 3 ruoli di rilievo istituzionale anziché due spettanti, poiché con la  Confederazione si unirono due  risultati elettorali”, calcola la Bianco, “il 3% Dc Udc, Più 9.5% di FI,  totale 12.5% ed ottennero 3 posizioni di rilievo, di cui 2 assessorati ( De Annuntis e Febbo) più il  Presidente del Consiglio (Sospiri) a discapito della consigliera Dc-Udc Marianna Scoccia a cui non andò nulla “. Quindi la proposta che si collega all’uscita dall’esecutivo dell’assessore di Forza Italia. “Mauro Febbo oggi  ha incrinato il rapporto fiduciario con lo schieramento che lo aveva eletto, e con esso quello del Presidente Marsilio. Registriamo che in giunta ora c’è un assessore in meno e nel contempo visto il rilievo delle deleghe tra cui l’attività produttive, centinaia di vertenze  a cui pensare e che non possono attendere i comodi della politica”. “In questo contesto di difficoltà crescenti”, sollecita infine Angelica Bianco, “Invito la consigliera  Marianna Scoccia a ripensare il suo ruolo in virtù di responsabilità e di sensibilità femminile – proprio in questo momento così difficile per l’aggravarsi della  pandemia e di emergenza  sociale, economica a sanitaria – a rientrare in maggioranza, poiché Forza Italia, ha dimostrato la sua incoerenza, debolezza e fragilità. Invito, inoltre,  il Presidente Marco Marsilio e la Lega ad una iniziativa politica di apertura nei confronti della DC per l’ attuazione di un programma utile agli abruzzesi, in una ottica inclusiva politica e di coalizione” .

Guarda anche

Blasioli su fondi MIUR “Scuole sicure”: “La Lega se li intesta, grazie al lavoro della Giunta D’Alfonso”

Pescara – “E niente, pare proprio che la Lega non ce la faccia a raccontarla …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

8 + undici =