lunedì , 19 Aprile 2021

Coronavirus: 625 nuovi casi in Abruzzo, 6 i decessi – dati aggiornati al 9 novembre

Casi positivi a 15143* (+625 su 3951 tamponi)

Pescara – Sono complessivamente 15143 i casi positivi al Covid 19 registrati in Abruzzo dall’inizio dell’emergenza.
Rispetto a ieri si registrano 625 nuovi casi (di età compresa tra 6 mesi e 96 anni). Dei nuovi casi, 208 sono riferiti a tracciamenti di focolai già noti.
I positivi con età inferiore ai 19 anni sono 106, di cui 29 in provincia dell’Aquila, 16 in provincia di Pescara, 18 in provincia di Chieti, 43 in provincia di Teramo.

*(il totale risulta inferiore di 1 unità in quanto è stato eliminato un caso risultato duplicato)

Il bilancio dei pazienti deceduti registra 6 nuovi casi e sale a 602 (di età compresa tra 56 e 92 anni, 2 in provincia dell’Aquila, 1 in provincia di Teramo, 1 in provincia di Pescara e 2 in provincia di Chieti).

Nel numero dei casi positivi sono compresi anche 4669 dimessi/guariti (+77 rispetto a ieri).

Gli attualmente positivi in Abruzzo (calcolati sottraendo al totale dei positivi, il numero dei dimessi/guariti e dei deceduti) sono 9872 (+541 rispetto a ieri).

Dall’inizio dell’emergenza Coronavirus, sono stati eseguiti complessivamente 319079 test (+3951 rispetto a ieri).

513 pazienti (+29 rispetto a ieri) sono ricoverati in ospedale in terapia non intensiva; 48 (+5 rispetto a ieri) in terapia intensiva, mentre gli altri 9311 (+507 rispetto a ieri) sono in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva da parte delle Asl.

Del totale dei casi positivi, 4531 sono residenti o domiciliati in provincia dell’Aquila (+212 rispetto a ieri), 2928 in provincia di Chieti (+131), 3391 in provincia di Pescara (+100), 3967 in provincia di Teramo (+185), 134 fuori regione (+3) e 192 (-7) per i quali sono in corso verifiche sulla provenienza.

Lo comunica l’Assessorato regionale alla Sanità.

Guarda anche

Covid; Restrizioni e comuni, Marsilio: da lunedì in vigore nuova ordinanza

Pescara – Il presidente della Regione, Marco Marsilio, ha partecipato alla riunione dell’Unità di Crisi …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

cinque × cinque =