lunedì , 18 Gennaio 2021

Masterplan, D’Alfonso a D’Annuntiis “aumentare gli unici fondi ereditati invece di cambiare calzini o canottiere al Masterplan Giunta D’Alfonso”

Pescara – «Al sopravvenuto e fortunoso (per i fondi ereditati per le infrastrutture abruzzesi), Sottosegretario D’Annuntiis ribadisco che le risorse del Masterplan non sono arrivate grazie ad un automatismo, e senza alcun lavoro da parte di chi governava la Regione.» Cosi’ il senatore Dem Luciano D’Alfonso replica alle dichiarazioni di D’Annuntiis che ieri rispondendo al Sindaco di Vasto, critico nei confronti dell’operato della Giunta regionale aveva commentato: “Nel famigerato “Masterplan” che altro non è che la normale programmazione 2014/20 , non esistono le “importanti risorse” destinate all’acquisto delle dismesse strutture ferroviarie. Probabilmente, come lui stesso dichiara, sono frutto della “politica fortemente visionaria che il centrosinistra ha messo in atto nel corso degli anni “. 


«L’Abruzzo da regione in transizione –ha precisato nella replica D’Alfonso– sarebbe dovuta finire tra le realtà che accedono al riparto del 20% dei fondi per la Coesione, mentre con il nostro lavoro e la nostra capacità di rappresentanza politica e istituzionale abbiamo ottenuto che fosse inserita tra le regioni che concorrono all’80%.
Solo nel 2016, dopo una intensa attività di interlocuzione istituzionale a livello nazionale ed europeo, e grazie ad un puntuale confronto locale sui progetti di investimento, sono state definite e quindi concesse le risorse ed è partito il cantiere di lavoro amministrativo per la loro realizzazione.
Invito il sopravvenuto sottosegretario alla presidenza della Regione Abruzzo ad impegnarsi con competenza e a far in modo di aumentare gli unici fondi ereditati che saranno utilizzati per realizzare le opere, invece di cambiare calzini o canottiere al Masterplan della Giunta D’Alfonso».

Guarda anche

Adricesta su ‘La Befana in ospedale’

Pescara. L’ADRICESTA Onlus, su invito del Garante Infanzia per la Regione Abruzzo Avv. Maria Concetta …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

8 + 18 =