martedì , 25 Gennaio 2022
Nell'immagine da sx. il primo, il secondo e il terzo lavoro classificato

Concorso di grafica “Proteggi la vita, diventa donatore”: i vincitori dell’edizione 2020

Il talento dei giovani allievi della Scuola internazionale di Comics al servizio della solidarietà

Pescara – Una clessidra piena di petali di rose, un labirinto che termina con la parola solidarietà, un bambino che porta a spasso un palloncino a forma di cuore. Sono queste alcune delle immagini ideate dai giovani allievi di tutta Italia che frequentano la Scuola internazionale di Comics per raccontare con fumetti ed elaborati grafici il tema della solidarietà e della donazione. Rappresentazioni che hanno convinto la giuria del Concorso di grafica – Memorial Stefania Spanò “Proteggi la vita, diventa donatore” promosso anche quest’anno dall’Avis Provinciale Pescara e dall’Aido in collaborazione con la Scuola internazionale di Comics e Games Academy di Pescara

Scopo del concorso è la creazione di un lavoro grafico per promuovere la donazione di sangue e sensibilizzare sul tema della donazione di organi, tessuti e cellule. La competizione si articola in due sezioni: una riservata agli studenti di età superiore ai 16 anni della Scuola Internazionale di Comics che siano nel pieno del loro corso di studi o che abbiano finito il loro percorso nei due anni precedenti, mentre l’altra è dedicata agli allievi under 16 della stessa Scuola.

L’edizione di questo anno, in particolare, è stata dedicata alla memoria della dottoressa Stefania Spanò, scienziata e ricercatrice orientata alla realizzazione di progetti in ambito medico. Dopo la sua prematura scomparsa, alcuni suoi organi sono stati donati come da sua volontà e il suo gesto altruistico ha permesso di salvare altre sei persone. 

Aderendo a questo suo principio di altruismo, promosso in vita e realizzato dopo la sua scomparsa, nel concorso è stata richiesta la realizzazione di un’opera con un tema specifico: “l’importanza della vita e la necessità di difenderla e preservarla donando se stessi: il sangue durante la vita e gli organi dopo la morte”. 

Principale regola del concorso, come ogni anno, quella di elaborare immagini che esprimano gioia e speranza di vita perché donare è ridare speranza a chi è in sofferenza. Ed è proprio quello che hanno fatto i vincitori dell’edizione 2020 che, con i loro straordinari lavori, hanno convinto la giuria e ottenuto i premi messi in palio.

Al primo posto si è classificato Carlo Minichello con “Save a life”, seguito da Raffaella Camponesco con “Segui il tuo percorso” e Ornella Esposito con “Dona un futuro”. Il premio per la sezione speciale under 16, invece, è stato assegnato dalla giuria ad Anastasiya Dyptan per il suggestivo elaborato “La donatrice”.

«Il concorso è ormai giunto alla terza edizione e il percorso che abbiamo realizzato è stato significativo dal punto di vista artistico perché abbiamo ricevuto esiti grafici artisticamente validi che abbiamo usato nella nostra comunicazione associativa. L’idea di promuovere la donazione del sangue puntando sulla fantasia e sulla creatività dei giovani artisti è una scelta che confermeremo nei prossimi anni con la certezza di realizzare una buona pratica associativa», dichiara il presidente provinciale Avis Pescara, Camillo Bosica. «Associare e promuovere anche la donazione degli organi nell’ambito della nostra attività associativa principale è un impegno aggiuntivo che riteniamo importante realizzare perché la ricerca scientifica nel settore ha fatto passi importanti e supportarla in questo modo completa il raggio dei nostri orizzonti di impegno nell’ambito della solidarietà sociale ».

«La collaborazione con l’Avis Provinciale Pescara», evidenzia la direzione della sede pescarese della Scuola Internazionale di Comics, «ci consente di coinvolgere i nostri studenti dei corsi di fumetto, illustrazione e grafica e di operare su due fronti: da un lato promuovere formazione e consapevolezza rispetto a temi delicati che ci toccano in quanto parte di una comunità, dall’altra offrire l’occasione ai ragazzi di misurarsi con questi temi da un punto di vista professionale, per la progettazione della comunicazione e la creazione dei visual delle campagne pubblicitarie. Negli ultimi anni hanno partecipato al contest gli studenti della Scuola Internazionale di Comics di tutte le sedi presenti in Italia e ci auguriamo di poter continuare a sviluppare questo bellissimo progetto. Quest’anno in particolare oltre all’Avis ringraziamo anche l’Aido: siamo emotivamente coinvolti per la dedica del premio alla memoria della dottoressa Stefania Spanò, ricercatrice d’eccellenza e persona cara alla direzione della ScuolaComics». 

«Siamo estremamente soddisfatti e felici della costante collaborazione con Avis Provinciale Pescara», evidenzia Fabio Zuccarini di Games Academy. «Il progetto associato al concorso di grafica, ormai divenuto una costante, è l’ennesima dimostrazione di come Avis sappia guardare tanto al sociale quanto alla società, provando ad essere protagonista di primo piano nel nostro quotidiano. E’ un onore per noi camminare assieme lungo questo percorso».

Guarda anche

Ristorazione scolastica, a Manoppello servizio sospeso fino a venerdì 28 gennaio

Il sindaco e l’assessore all’istruzione: decisione condivisa con la dirigenza scolastica e la componente genitoriale …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

5 − tre =