sabato , 18 Settembre 2021

Superbonus 110%, al via la sinergia tra UniCredit e CNA Abruzzo

Pescara – Favorire le imprese che accedono ai benefici previsti dal “Decreto Rilancio”, ed in particolare al “superbonus 110%” destinato a riqualificare il patrimonio edilizio. Sottoscritta questa mattina a Pescara, nella sede della CNA Abruzzo, la convenzione tra la confederazione artigiana e UniCredit: in questo modo è stato avviato un percorso di collaborazione tra la banca e il sistema di imprese della CNA, che potranno contare su procedure più snelle e veloci con riduzione dei tempi di lavorazione delle pratiche, ma anche su soluzioni “ad hoc” per i committenti, ovvero condomini e privati. L’efficacia del protocollo, sottoscritto da Savino Saraceni, presidente regionale di CNA Abruzzo, e da Massimo Bruno, dell’Area Manager Retail Abruzzo di UniCredit, sarà estesa anche ad altri tipi di intervento, (“bonus casa”, “bonus facciate”) pure introdotti dallo stesso Decreto. 

In Abruzzo sono tre i consorzi di imprese che vedono la CNA impegnata per la gestione del “bonus”: si tratta di “Cons.Ab” che coinvolge le strutture di Chieti e Pescara; “Consit” con sede all’Aquila e “So.Co.Im.” con sede a Teramo. L’accordo tra UniCredit e CNA consentirà inoltre alle imprese esecutrici dei lavori di riqualificazione energetica e sismica di potersi rivolgere alla banca per richiedere la cessione dei futuri crediti: in questo modo verrà attivata una linea di credito specifica che si chiuderà alla maturazione dei crediti fiscali stessi. Inoltre, la banca potrà acquistare il credito fiscale maturato dai propri clienti che non abbiamo avuto la necessità di un finanziamento. 

Per Savino Sareceni, «l’accordo raggiunto viene incontro a un crescente interesse di imprese e cittadini interessati a utilizzare le potenzialità offerte dal “superbonus” per avviare la più grande riqualificazione del patrimonio edilizio mai vista in Italia. Riqualificazione cui punta decisamente anche il mondo delle piccole imprese delle costruzioni per riprendere vigore, dopo anni di crisi che in Abruzzo si sono fatti sentire duramente». Per Massimo Bruno, «UniCredit ha colto da subito, attivandosi, le potenzialità del provvedimento e per poter offrire alla propria clientela la possibilità di usufruire dei vantaggi legati all’iniziativa. La collaborazione con la CNA Abruzzo risponde all’esigenza di guardare all’ampia platea delle piccole e medie imprese mettendo in moto un circolo virtuoso che coinvolge ripartenza economica e sostenibilità ambientale del patrimonio immobiliare».

Guarda anche

Programmazione 2021-2027: con il confronto partenariale si entra nel vivo del nuovo POR Abruzzo

Pescara – Al via, domani, 16 settembre, dalle ore 10 alle ore 12.30, in modalità …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

3 × uno =