sabato , 24 Luglio 2021

Coronavirus: nuovo picco in Abruzzo, 456 nuovi casi, 7 i decessi – dati aggiornati al 31 dicembre

Casi positivi a 35314 (+456 su 4311 tamponi)

Pescara – Sono complessivamente 35314 i casi positivi al Covid 19 registrati in Abruzzo dall’inizio dell’emergenza. Rispetto a ieri si registrano 456 nuovi casi (di età compresa tra 9 mesi e 99 anni). I positivi con età inferiore ai 19 anni sono 64, di cui 13 in provincia dell’Aquila, 9 in provincia di Pescara, 17 in provincia di Chieti e 25 in provincia di Teramo.

Il bilancio dei pazienti deceduti registra 7 nuovi casi e sale a 1213 (di età compresa tra 51 e 100 anni, 3 in provincia dell’Aquila, 2 in provincia di Chieti e 2 in provincia di Teramo). Del totale odierno, 2 casi fanno riferimenti a decessi avvenuti nei giorni scorsi e comunicati solo oggi dalle Asl.

Nel numero dei casi positivi sono compresi anche 23028 dimessi/guariti (+412 rispetto a ieri).

Gli attualmente positivi in Abruzzo (calcolati sottraendo al totale dei positivi, il numero dei dimessi/guariti e dei deceduti) sono 11073 (+37 rispetto a ieri). Dall’inizio dell’emergenza Coronavirus, sono stati eseguiti complessivamente 516422 test (+4311 rispetto a ieri).

430 pazienti (-2 rispetto a ieri) sono ricoverati in ospedale in terapia non intensiva; 35 (-1 rispetto a ieri con 3 nuovi ricoveri) in terapia intensiva, mentre gli altri 10608 (+40 rispetto a ieri) sono in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva da parte delle Asl.
Del totale dei casi positivi, 11026 sono residenti o domiciliati in provincia dell’Aquila (+113 rispetto a ieri), 7198 in provincia di Chieti (+140), 7141 in provincia di Pescara (+55), 9500 in provincia di Teramo (+154), 290 fuori regione (+11) e 159 (-17) per i quali sono in corso verifiche sulla provenienza.

Lo comunica l’Assessorato regionale alla Sanità. 

Guarda anche

ALLERGIE: PETTINARI (M5S) ‘MIGLIAIA DI CITTADINI VOGLIONO VACCINARSI MA NON SONO MESSI NELLA CONDIZIONE DI FARLO’

Pescara – “Sono oltre 600, nella sola Asl di Pescara, gli operatori sanitari in attesa …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

due × quattro =