giovedì , 20 Gennaio 2022

L’Abruzzo si tinge di rosa, ospiterà il Giro d’Italia per 4 giornate

2020, il passaggio della Carovana rosa sulla via Vestina

L’Aquila –   «Poter ospitare tre partenze e un arrivo nell’ambito di una stessa edizione del Giro d’Italia  rappresenta un orgoglio, un onore e una grande opportunità per la nostra regione”. Così l’assessore allo Sport,  Guido Quintino Liris , ha presentato questa mattina a L’Aquila, a palazzo Silone, le città di tappa ad un mese dalla partenza del Giro d’Italia.

Tanto Abruzzo nel 104esimo Giro d’Italia, in programma dall’8 al 30 maggio grazie all’impegno delle amministrazioni locali  e al deciso sostegno della Regione Abruzzo. L’Abruzzo si tinge di rosa e sarà protagonista nelle tappe Notaresco-Termoli, Castel di Sangro -Campo Felice e L’Aquila-Foligno. Notaresco, Castel di Sangro, Rocca di Cambio – Campo Felice e L’Aquila: l’edizione 2021 (8-30 maggio), tornerà in Abruzzo il 14 maggio (7° tappa), partendo dal borgo medievale di Notaresco verso Termoli per 178 km.

La 9° tappa, il 16 maggio, si svolgerà completamente in Abruzzo, per 160 km. Partenza da Castel di Sangro e arrivo a Rocca di Cambio – Campo Felice. Un percorso nelle meraviglie dei Parchi

La 10° tappa del Giro il 17 maggio partirà dall’Aquila in direzione Foligno, per la frazione più corta di questa edizione, con un percorso di 140 km.

“L’Abruzzo rinsalda così il suo legame indissolubile con la corsa rosa e lo fa in un frangente fortemente simbolico – ha aggiunto Liris –  quello in cui lo sport sta cercando con tutte le sue forze di ritrovare spazi e normalità. Il Giro permetterà ancora una volta alla regione di avere una vetrina di inestimabile valore per promuovere la straordinarietà del suo paesaggio. Ringrazio Rcs e tutta l’organizzazione per averci scelto nuovamente: profonderemo ogni sforzo affinché queste quattro giornate permettano di scrivere una pagina indelebile della storia dell’Abruzzo”.

Presenti, tra gli altri, Davide Cassani, commissario tecnico della nazionale ciclismo e Stefano Garzelli, già vincitore del Giro e commentatore sportivo, Giulio Ciccone ciclista e Mauro Vegni direttore Giro d’Italia in collegamento.  Sono intervenuti anche i sindaci delle città di tappa, Pierluigi Biondi, sindaco di L’Aquila, Angelo Caruso, sindaco di Castel di Sangro, Gennaro di Stefano sindaco di Rocca di cambio, Diego Di Bonaventura sindaco di Notaresco, e William Zonfa chef  stellato impegnato a promuovere in Italia e all’estero le eccellenze enogastronomiche d’Abruzzo:

Significativa la presenza di Gianluca Ginoble, componente del gruppo musicale Il Volo  che rappresenta l’Abruzzo nel mondo, giovane talento da sempre testimone della bellezza e della ricchezza artistica della sua regione oltre i confini. Luoghi che occupano un posto speciale nel cuore del cantante come lui stesso ha voluto sottolineare, rivolgendo un pensiero particolare al mondo dello spettacolo e agli artisti che hanno subito un duro colpo a seguito della pandemia e delle restrizioni in atto.

L’assessorato allo Sport della Regione Abruzzo per presentare questo importante appuntamento ha esposto in esclusiva, l’originale Trofeo ‘Senza Fine”.

-8 aprile ore 19 L’Aquila, Piazza Duomo accensione della cattedrale di rosa

-9 aprile ore 10.30 L’Aquila, Regione Abruzzo

-9 aprile ore 15.30 Teramo, Provincia di Teramo

-10 aprile ore 11.00 Castel di Sangro, Piazza Plebiscito

-10 aprile ore 16.30 Campo Felice – Rocca di Cambio

LIRIS: «PROSEGUE LA STRATEGIA DEI GRANDI EVENTI PER IL RILANCIO SOCIO-ECONOMICO» 

L’AQUILA – «L’Abruzzo rafforza il suo rapporto di fiducia con il Giro d’Italia e questo consentirà di promuovere le città, i nostri Parchi, l’Abruzzo interno e quello costiero, le bellezze architettoniche e naturali. Attraverso la strategia dei grandi eventi continuiamo a lanciare messaggi di rilancio e di ripartenza, anche in chiave socio-economica». Lo ha dichiarato l’assessore regionale allo Sport, Guido Liris, nel corso della conferenza stampa di presentazione delle tappe della corsa rosa che coinvolgeranno la regione: la Notaresco-Termoli del 14 maggio, poi il 16 la Castel di Sangro-Campo Felice e infine il 17 maggio la L’Aquila-Foligno. 
«Per noi – ha spiegato Liris – è un grande orgoglio poter ospitare ancora la corsa rosa, peraltro con la possibilità di poter esporre il glorioso “Trofeo senza fine” già un mese prima dell’arrivo della carovana: questo ci consentirà di attivare una programmazione turistica, culturale e naturalistica. La Regione ribadisce la sua strategia: puntare sui grandi eventi, pur nelle difficoltà, è un modo efficace per promuovere la nostra regione in tutte le sue forme. Penso, a mero titolo di esempio, ai campionati mondiali studenteschi, agli internazionali di tennis e pattinaggio, ai campionati nazionali di sci alpinismo. Tutti tasselli di un piano preciso che fa dell’Abruzzo, come conferma anche il Giro d’Italia, un territorio in grado di offrire scenari naturali di primo livello abbinati a una organizzazione adeguata alle competizioni. Un mix che consente di lanciare un segnale preciso: lo sport abruzzese è più vivo che mai e si appresta a vivere una nuova rinascita».

Guarda anche

Il Chieti Calcio Femminile vince 4-0 con il Grifone Gialloverde e continua la sua corsa in testa alla classifica a punteggio pieno

Chieti. Ancora una convincente vittoria per il Chieti Calcio Femminile che, battendo 4-0 il Grifone …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

14 + 14 =