lunedì , 10 Maggio 2021

Firmato il contratto di comodato gratuito per la concessione di una porzione del Parco della Scienza all’USR

Teramo – Firmato questa mattina, in Municipio, il contratto di comodato gratuito per la concessione di una porzione degli immobili del Parco della Scienza all’Ufficio Speciale per la Ricostruzione sisma 2016 – Regione Abruzzo. L’atto è stato sottoscritto dal Sindaco Gianguido D’Alberto e dal Direttore dell’USR, dott. Vincenzo Rivera; presente anche il vicesindaco Giovanni Cavallari.

Nasce così la Cittadella della Ricostruzione, la cui collocazione nel capoluogo è stata fortemente voluta perché Teramo rappresenti sempre più il centro nevralgico, in un momento storico quale l’attuale. La collocazione nel capoluogo della sede dell’USR, appare come la conclusione più felice sia dal punto di vista logistico, essendo baricentrica in rapporto al territorio regionale coinvolto dagli eventi sismici ed organica con gli Uffici Tecnici comunali, sia dal punto di vista dell’efficienza quale presidio che agevola le attività di tutti gli attori della ricostruzione: tecnici, imprese e cittadini.  

Ora, l’operatività dell’USR, anche per la ricostruzione privata che sta facendo registrare una accelerazione già significativa, manifesterà un ulteriore incrementograzie al fatto che nella nuova collocazione sarà possibile sviluppare l’iter delle pratichein maniera omogenea ed uniforme, al fine di migliorare il servizio, il rapporto con l’utenza e favorire il processo di ricostruzione pubblica e privata. 

Quello odierno è il punto di arrivo di una procedura avviata già dallo scorso febbraio e pertanto conclusa in tempi particolarmente brevi. Il sindaco ringrazia la Regione e l’USR che hanno collaborato con il Comune, consentendo in tal modo che la “Cittadella della Ricostruzione” di Teramo potesse decollare, divenendo di fatto un importante e primario punto di riferimento.

Guarda anche

Percorsi d’arte moderna: 122 opere per la 14ª edizione dell’asta della Fondazione Genti d’Abruzzo

Pescara – Centoventidue opere, tra grafiche e pezzi unici, raccolte e selezionate attraverso le donazioni …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

5 × quattro =