domenica , 20 Giugno 2021
I consiglieri di opposizione a Montesilvano. Da sx Saccone, Di Costanzo e Fidanza (PD) insieme a Ballarini e Straccini (M5S)

Montesilvano, palazzo di via Leopardi: PD e M5S all’Amministrazione comunale “canone concordato con i costruttori”

Montesilvano – «Nella vicenda del palazzo di via Leopardi a rischio crollo, riteniamo che l’Amministrazione comunale non possa semplicemente dire che è dispiaciuta o che darà assistenza ai residenti che sono costretti a lasciare le loro case attraverso l’Azienda speciale, ma pensiamo che debba svolgere un ruolo decisamente più concreto a fianco di queste persone che, improvvisamente, devono riorganizzare completamente le loro vite. A questo proposito noi proviamo a suggerire una soluzione e la sottoponiamo all’Amministrazione comunale come proposta mirata a fornire un contributo concreto: partendo dall’assunto che sul territorio montesilvanese ci sono moltissimi appartamenti invenduti e non affittati, si potrebbe sottoscrivere una convenzione tra il Comune e i costruttori di Montesilvano, i quali potrebbero dare in affitto agli inquilini (che sono costretti a lasciare la propria abitazione per la pericolosità dello stabile) un appartamento con lo stesso canone che pagavano in via Leopardi ovvero, se proprietari, con canone a carico del Comune. Questa soluzione, da adottare fino al completamento dei lavori, potrebbe risultare utile e non onerosa per gli inquilini del palazzo.» Così in una nota stampa i consiglieri comunali di opposizione a Montesilvano del Movimento 5 Stelle e del Partito Democratico.

Guarda anche

Manifestazione a Teramo di Rifondazione Comunista per il lavoro contro lo sblocco dei licenziamenti deciso dal Governo

Teramo – Nella mattinata di sabato 29 maggio 2021, il Circolo di Teramo del Partito …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

diciannove + 11 =