domenica , 28 Novembre 2021

Il Coordinamento Abruzzo Pride annuncia la seconda tappa dell’Abruzzo Pride: L’Aquila

L’Aquila – «Come realtà abruzzese, riteniamo importante portare l’Abruzzo Pride nel nostro Capoluogo regionale, L’Aquila.  Questa città ha rivestito e riveste da sempre un ruolo fondamentale. Durante la Seconda Guerra Mondiale, si è resa protagonista attraverso la sua storica Resistenza partigiana. È il luogo in cui è sepolto uno dei pionieri del primo movimento omosessuale, Karl Heinrich Ulrichs.  Ha subìto il devastante terremoto del 2009, ma fiera e orgogliosa ha subito iniziato a rimettersi in piedi.»

Così il Coordinamento Abruzzo Pride insieme all’Arcigay Chieti – Sylvia Rivera annuciano l’evento nel Capoluogo regionale, il Coordinamento composto da Associazioni presenti su tutto il territorio regionale, vuole creare anche quest’anno degli spazi dove le persone potranno liberamente autodeterminarsi nonché partecipare a iniziative socio-culturali a L’Aquila e in Abruzzo dedicate alla comunità LGBTI+ e alla lotte contro le discriminazioni.

«Riproporremo una Pride Week ed essa toccherà anche Pescara, Chieti e Teramo. Le attività culmineranno sabato 26 Giugno a L’Aquila. Sogniamo una società aperta, accogliente, in cui ogni persona possa essere semplicemente sé stessa, tutelata nell’espressione del proprio orientamento sessuale e/o della propria identità di genere, in cui possa vivere liberamente la propria vita affettiva. Vogliamo una Nazione in cui ci siano Leggi a tutela dei Diritti Civili. Le nostre istanze non appartengono solo al mondo LGBT+, ma a tutte e a tutti.» Concludono le associazioni.

Guarda anche

Nace il progetto “Autonomia: sostantivo femminile”, sarà al fianco delle donne vittime di violenza

A Pescara e Chieti associazioni in rete Pescara – Accompagnare le donne vittime di violenza, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

diciannove − quattordici =