martedì , 28 Settembre 2021

Buone pratiche di convivenza con l’Orso bruno marsicano. Una serie di incontri

L'Orso Bruno Marsicano in una foto di Filippo Carassai

Al via gli incontri sul territorio promossi dal Parco Nazionale Gran Sasso-Laga e dal WWF per informare sulle
Sabato 31 luglio, alle 18:30, il primo appuntamento a Villa Celiera (PE) 

Pescara – Iniziano gli incontri sul territorio programmati nell’ambito della campagna WWF Orso 2×50 e la convenzione WWF Italia – Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga per la conservazione dell’Orso marsicano: momenti di sensibilizzazione e divulgazione che permetteranno di incontrare cittadini e turisti che visitano i paesi del Parco e confrontarsi sulle buone pratiche di convivenza con l’Orso marsicano. 

Il primo appuntamento sarà a Villa Celiera (PE), sabato 31 agosto alle 18:30 a Piazza Nuova. Parteciperanno all’incontro il sindaco di Villa Celiera, Domenico Vespa, il Presidente del Parco del Gran Sasso e Monti della Laga, Tommaso Navarra, per il WWF il Vicepresidente nazionale, Dante Caserta, il Delegato regionale, Filomena Ricci, e Fernando Di Fabrizio, direttore dell’Oasi WWF del Lago di Penne e presidente della Cooperativa Cogecstre. 

L’incontro è stato programmato a seguito del susseguirsi di avvistamenti di orsi e segni di presenza nel Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga, confermando come il territorio del Parco sia fondamentale per l’espansione della specie che, partendo dal piccolo nucleo rimasto e tutelato nel Parco Nazionale d’Abruzzo Lazio e Molise, ora tenta di espandere il suo areale in tutto l’Appennino centrale. 

La presenza di una specie come l’Orso in aree non storicamente abituate alla sua frequentazione richiede una grande attenzione anche nel preparare le popolazioni con la diffusione delle conoscenze sulle buone pratiche da attuare sul territorio e dei buoni comportamenti da tenere in caso di incontro con l’Orso, azione fondamentale per rendere possibile e realisticamente fattibile la grande sfida della convivenza con i grandi carnivori. 

Purtroppo si verificano ancora e in molti territori anche maggiormente abituati alla presenza dell’Orso, comportamenti sbagliati, come inseguimenti in macchina, avvicinamenti eccessivi alla specie, diffusione sui social di fotografie e localizzazioni degli avvistamenti, abbandono di resti di cibo abbandonati vicino ai paesi, ecc..  

Incontri come quello programmato a Villa Celiera hanno proprio l’obiettivo di dare semplici informazioni ai cittadini in modo che vengano evitati atteggiamenti che sembrano innocui, ma che possono mettere a rischio l’Orso e la possibilità che colonizzi nuovi territori. 

Incontrando le persone, diffondendo le conoscenze e confrontandosi sulle varie problematiche si aiuta l’Orso rendendo tutti protagonisti della grande sfida della conservazione dell’Orso marsicano. 

Guarda anche

Riserva della Pineta Dannunziana e dintorni: dopo l’incendio la proposta di Coalizione Civica per Pescara

Pescara – «L’incendio che ha investito parte della Riserva Pineta Dannunziana di Pescara ha “innescato” …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

1 × cinque =