martedì , 25 Gennaio 2022

Un “Comitato scientifico” in appoggio al WWF Abruzzo

Prampolini e Ricci

Presentato domenica a Pineto durante l’Assemblea regionale dei volontari 

Pineto – Una importante novità è emersa domenica scorsa nel corso dell’assemblea regionale degli attivisti del WWF Abruzzo, tenuta per l’intera giornata nella Sala Polifunzionale del Comune di Pineto (TE). Nel corso dei lavori è stato presentato infatti il Comitato scientifico del WWF Abruzzo: un nucleo di 13 esperti, in gran parte professori universitari, molti già soci dell’Associazione del Panda, disponibili a dare una mano nei rispettivi campi di studio in occasione delle tante iniziative che il WWF porta avanti nel territorio in difesa dell’ambiente e della salute dei cittadini. 

Il Comitato è stato suddiviso proprio sulla base delle competenze dei suoi componenti. Gli esperti di flora sono i botanici Annarita Frattaroli e Gianfranco Pirone, rispettivamente docente e docente emerito dell’università dell’Aquila. Per la fauna offriranno indicazioni Maurizio Biondi (professore a L’Aquila) e Marco Cafara, biologo del Parco Nazionale della Majella nonché coordinatore della Sezione Abruzzo e Molise della Societas Herpetologica Italica. Tre invece i riferimenti per le scienze della terra: Silvano Agostini, già geologo della Soprintendenza Archeologica d’Abruzzo, e i docenti dell’Università di Chieti Francesco Brozzetti e Francesco Stoppa. Dall’ateneo teatino viene anche il prof. Piero Di Carlo, che si occupa di fisica dell’atmosfera e climatologia. Pianificazione territoriale, tecnica urbanistica e consumo del suolo sono gli argomenti sui quali potranno offrire consulenze il prof. Bernardino Romano (L’Aquila), che peraltro fa già parte anche del Comitato scientifico del WWF Italia, e il prof. Piero Rovigatti, del Dipartimento di Architettura di Pescara. Diana Galassi (docente anche lei a L’Aquila) si metterà a disposizione per quanto riguarda in particolare acque dolci e acque sotterranee mentre Michele Amorena, professore a Teramo di farmacologia e tossicologia veterinaria, potrà offrire consulenze su una vasta scala di argomenti. Del comitato fa parte infine Luciano Di Tizio, erpetologo e ittiologo, cui spetterà il ruolo di coordinatore. Le strutture locali del WWF (Organizzazioni territoriali, Oasi, CEA e Nuclei di vigilanza) che avranno bisogno di un parere scientifico o di una consulenza dovranno rivolgersi appunto al coordinatore che si attiverà presso gli esperti.   

All’assemblea, condotta dal delegato regionale Filomena Ricci, hanno preso parte, nel rispetto delle norme anti-Covid, oltre 50 attivisti provenienti da ogni angolo d’Abruzzo con una rappresentanza degli avvocati del Panda. Ospiti della giornata il direttore generale del WWF Italia Alessandra Prampolini, il vice presidente Dante Caserta, il consigliere nazionale Paolo Anselmi e il Coordinatore Nazionale della Vigilanza WWF Giampaolo Oddi. Hanno portato i loro saluti il Sindaco di Pineto Robert Verrocchio, l’Assessore all’Ambiente Marta Illuminati e il Presidente dell’Area Marina Protetta “Torre del Cerrano” Fabiano Aretusi. Dario Rapino, attraverso le sue splendide immagini, ha invece illustrato le meraviglie della natura abruzzese. 

Guarda anche

Danni alle foreste: Imprudente, al via le domande per l’area cratere e nevoso 2016/2017

L’Aquila – Aperti i termini per la presentazione delle domande per la concessione dei contributi …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

uno + tre =