martedì , 6 Dicembre 2022

Buoni spesa e contributi del Comune di Avezzano: oltre 1500 domande

Di Berardino, Mercogliano e Silvagni: uffici al lavoro per erogare gli aiuti entro Natale

Avezzano – Uffici al lavoro per la verifica delle richieste di buoni spesa e contributi di “nuovi poveri” e mondo produttivo che, al rush finale, hanno superato quota 1.500.  Scaduti gli avvisi, i settori dei servizi sociali e del Suap hanno accelerato l’iter amministrativo per vagliare il fiume di richieste arrivate a Palazzo di città: 1201 nuclei familiari hanno presentato domanda per i buoni mensa; 267, tra imprese, liberi professionisti, associazioni sportive e istituzioni sociali il contributo del 50% per spese e investimenti; 31 per le utenze arretrate (Tari fino al 2020) e i canoni di locazione e gli affitti. Ora, quindi, è scattato l’iter di verifica amministrativo finale che aprirà le porte del “tesoretto” (globalmente sono disponibili quasi 800 mila euro) messo sul tavolo dall’amministrazione Di Pangrazio per aiutare famiglie in difficoltà e mondo produttivo.

    “Ora l’obiettivo dell’amministrazione”, affermano il vice sindaco con delega al sociale, Domenico Di Berardino, e i consiglieri Carmine Silvagni e Lucio Mercogliano, delegati a seguire l’operazione di sostegno alle imprese, “è quello di erogare buoni spesa e contributi entro le feste di Natale o, comunque, il prima possibile”. Sul fronte dei buoni spesa intanto il Comune ha pubblicato un nuovo bando mirato a raccogliere le manifestazioni di interesse dei pubblici esercenti -alimentari, farmacie para-farmacie, igiene personale e pulizia della casa-  da inserire nell’elenco delle attività che accettano i buoni spesa (taglio 25 euro) concessi ai nuclei familiari in difficoltà per l’emergenza covid: le domande vanno presentate entro il 13 dicembre all’indirizzo mail di posta certificata dell’Ente: comune.avezzano.aq@postecert.it

      Porte aperte a Palazzo di città anche al rinnovo della rete solidale: dopo la prima esperienza coordinata dal Comune di Avezzano, con la partecipazione della Caritas diocesana, le amministrazioni di Magliano dei Marsi e Massa d’Albe, operatori del privato sociale e grande distribuzione, ora il settore sociale guidato da Maria Laura Ottavi ha pubblicato un nuovo avviso che scade il 22 dicembre. Obiettivo: ampliare la rete per l’inclusione sociale coinvolgendo altri operatori per dar vita anche alla sezione “For family”.

                                                                   

Guarda anche

Si concludono i laboratori di pittura del progetto “Montesilvano per l’Ambiente 2022 ”

Montesilvano -Si tirano le somme del Progetto ambientale , iniziato a giugno 2022 con una …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

cinque × tre =

La tua pubblicità su Hg