giovedì , 22 Febbraio 2024

Anche a Martinsicuro l’Imposta di soggiorno unificata

Martinsicuro – Imposta di soggiorno unificata in tutti i Comuni della costa teramana, anche Martinsicuro firma il protocollo di intesa con le “sette sorelle” che porterà all’unificazione del regolamento dell’imposta di soggiorno. In sostanza, a partire dal prossimo anno, le tariffe, il periodo di applicazione della tassa e le esenzioni saranno identici lungo tutto il litorale teramano. La firma è avvenuta lo scorso lunedì 20 novembre, nel corso di una conferenza stampa tenutasi nel Comune di Silvi alla presenza dei rappresentanti dei setti Comuni della costa: erano presenti Andrea Scordella (Sindaco di Silvi), Roberta Di Silvestro (Commissario Prefettizio di Pineto), Mario Nugnes (Sindaco di Roseto degli Abruzzi), Paolo Giorgini  (Assessore di Giulianova), Giorgio Ripani (Assessore di Tortoreto), Simone Pulcini (Vicesindaco di Alba Adriatica). Per Martinsicuro, su delega del Sindaco, era presente il consigliere Umberto Barcaroli.

“Il protocollo che è stato sottoscritto – le parole di Massimo Vagnoni – è frutto di una sempre più stretta collaborazione tra tutti i Comuni della costa e di un un continuo e costruttivo confronto. Siamo convinti che ragionare e agire come territorio di più ampio respiro possa portare a benefici sempre maggiori e di esempi di successo in Italia ce ne sono già diversi”.

Grande soddisfazione anche per il consigliere delegato al Turismo, Umberto Barcaroli: “Le potenzialità di questo protocollo sono enormi – commenta il consigliere – nei prossimi giorni si inizierà a lavorare al brand unico e al portale Città della Costa che rappresenta un punto di partenza per strategie di marketing turistico. Promuovere la nostra bellissima costa teramana di concerto con tutti i Comuni che ne fanno parte porterà grandi vantaggi per tutti”.

“Si tratta di un grande traguardo – le parole dell’assessore al Bilancio e Finanze, Alduino Tommolini – l’idea del Consorzio delle sette sorelle nata oltre un decennio fa, comincia a prendere la sua forma, e l’unificazione del regolamento che sta alla base della sua principale risorsa economica che è per l’appunto l’imposta di soggiorno, ne rappresenta la prova più tangibile. Le grandi unioni, infatti, sono prima di tutto economiche e Martinsicuro, Comune a cui interessa fortemente far parte di aggregazioni strategiche, ha avuto un ruolo fondamentale nella redazione di questo protocollo d’intesa.

Ora grazie a questo ulteriore passo in avanti le entrate derivanti dall’imposta potranno diventare ancor di più un fattore propulsivo della capacità di investimento in infrastrutture e opere del nostro bilancio comunale”.

“La tassa di soggiorno unificata per i sette comuni della provincia di Teramo è un plus importante per la destinazione turistica Abruzzo e in particolare per la nostra provincia che negli ultimi anni sta dando importanti segnali di risveglio nell’ambito della promozione e della cooperazione – commenta, invece, Simone Tommolini, presidente degli operatori turistici di Martinsicuro e Villa Rosa – non posso che augurarmi che questo possa essere il primo di una lunga serie di accordi e interazioni tra le amministrazioni territoriali per permettere al turismo di avere gli strumenti economici e finanziari necessari per competere con le altre destinazioni. 

Abbiamo molto da recuperare ed è necessario farlo. 

Il plus economico che chiederemo ai nostri clienti sarà importante per le casse comunali e chiederemo a breve al Sindaco un incontro per destinarli in maniera corretta e condivisa”.

Guarda anche

Rocca San Giovanni alla Borsa Internazionale del Turismo di Milano

Per promuovere le bellezze della via Verde, della Costa dei Trabocchi e del borgo medievale …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *