giovedì , 22 Febbraio 2024

Marco Bocci, Anna Foglietta, Massimo Dapporto, Rosario Giuliani, Paolo Di Sabatino al Festival Cicognini diretto da Davide Cavuti

Torna il Festival internazionale dedicato alla musica da film e intitolato alla memoria del celebre compositore Alessandro Cicognini, con la direzione artistica del maestro Davide Cavuti. Tanti gli ospiti che si esibiranno nella rassegna accanto all’orchestra “I Musici del Sirena”, “Ensemble Baccano” e alle performance di danza ispirate ai film musicati dal maestro Cicognini

Francavilla al Mare. Torna l’appuntamento con il «Festival Internazionale Alessandro Cicognini», kermesse dedicata alla musica applicata alle immagini diretta dal compositore, musicista e regista Davide Cavuti. Una proposta artistica che è iniziata lo scorso 7 novembre all’“Università di Chieti”, in collaborazione con il DILASS, e la partecipazione dell’attrice Anna Foglietta con lo spettacolo “Storie di donne” a cura di Davide Cavuti.
«Il “Festival Internazionale Cicognini” è un omaggio al genio compositivo del maestro Alessandro Cicognini, autore di numerose colonne sonore di film che hanno segnato la storia del cinema internazionale ma anche di opere sinfoniche e liriche. L’edizione 2023 si rivolge ad un pubblico variegato e in special modo alle nuove generazioni, con appuntamenti ad hoc che si terranno nelle scuole» – ha dichiarato il maestro Davide Cavuti, fondatore e direttore artistico del “Festival Internazionale Cicognini”.
La rassegna inizierà con due appuntamenti che si terranno all’Auditorium del “Liceo Scientifico A. Volta” di Francavilla al Mare: il primo, previsto martedì 28 novembre alle ore 11, s’intitola “Oltre il confine” (dall’omonimo documentario di Davide Cavuti ispirato al dramma del popolo ucraino con Pino Ammendola e Alessandro Haber) con la performance di danza e le coreografie di Americo di Francesco; il secondo (29 novembre, ore 11) con lo spettacolo “L’ultima notte di Bonfiglio Liborio” con Pino Ammendola, Alessandro Blasioli, tratto dal romanzo di Remo Rapino, vincitore del “Premio Campiello 2020”, per la regia e le musiche originali di Davide Cavuti che verrà replicato il 30 novembre al “Teatro F. Fenaroli” di Lanciano (ore 21). Sabato 2 dicembre (ore 18), nella Sala consiliare del comune di Francavilla al Mare, è previsto il concerto intitolato “Taleia” con il Franco Finucci Quartet (Franco Finucci alla chitarra, Marco Di Battista al piano, Luca Bulgarelli al contrabbasso, Marcello Di Leonardo alla batteria) e lo special guest Rosario Giuliani al sax alto e soprano, tra i più apprezzati jazzisti italiani. In collaborazione con il “Premio Dell’Orefice”, domenica 3 dicembre (ore 18) l’appuntamento con “Cicognini incontra Dell’Orefice” e il Maestro Donato Renzetti. Il 4 dicembre (ore 17, nella Sala consiliare del comune di Francavilla al Mare) andrà in scena “Neorealismo in danza” con le coreografie di Americo Di Francesco e la proiezione di “Miracolo a Milano”, film diretto da Vittorio De Sica e musicato da Alessandro Cicognini. Al Museo Michetti (11 dicembre, ore 17) si terrà l’appuntamento sempre con la danza intitolato “La banda degli onesti” e la proiezione dell’omonimo film con Totò e Peppino (musiche di Cicognini). Un appuntamento con la letteratura (da Dante a D’Annunzio) è previsto il 12 dicembre (ore 11, Auditorium del “Liceo Scientifico A. Volta” di Francavilla al Mare) con la partecipazione dell’attore Edoardo Siravo. Il 14 dicembre (ore 18, Museo Michetti) una “prima nazionale” con un interprete d’eccezione, l’attore Marco Bocci con “La chiameremo felicità”, prodotto dalla “Stefano Francioni Produzioni”. Il giorno seguente (15 dicembre ore 17), sempre al Museo Michetti, spazio alla danza con “Prima Comunione” e il film omonimo di Alessandro Blasetti, con le musiche composte da Alessandro Cicognini. Domenica 17 dicembre è in programma un doppio appuntamento: alle ore 11, nella Chiesa di Santa Maria delle Grazie (all’interno del Parco Villanesi), si terrà il concerto del violinista Paolo Aloisi in “Classica e dintorni” e alle ore 18, all’interno del Pala Fara di Fara Filiorum Petri, si terrà lo spettacolo “Una sera a Roma – Incanto di Natale” con Pino Ammendola e Ensemble musicale e coro. Il 18 dicembre (ore 18), al Cinema Farnese di Roma, “Un marziano di nome Ennio” con Massimo Dapporto e il regista Davide Cavuti. Successivamente, al Teatro Marrucino di Chieti, si terranno quattro eventi (20, 22 e 23 dicembre) in collaborazione con “Amami Teatro”, tra i quali la presentazione-spettacolo del libro “Questo amore purissimo” del maestro Davide Cavuti, già vincitore del “Cinema and Literature Award” a Toronto e presentato al “Festival del Cinema di Venezia” 2023 con “ICFF”. Gli ultimi tre appuntamenti della rassegna si terranno al Museo Michetti d Francavilla al Mare: il 27 dicembre (ore 18) l’“Ensemble Baccano” porterà in scena il progetto “Collisioni” di Alfredo Bruno, (il confronto tra Robert Schumann e Lucio Battisti); il 28 dicembre (ore 18) si terrà il concerto dell’orchestra giovanile “I Musici del Sirena” diretta da Ernani Catena con un omaggio a “Cicognini e i compositori per il cinema”; il concerto del “Fabrizio Stella Group” con il suo concerto “Tra Musica e Sogno” concluderà la rassegna il 30 dicembre (ore 18).
Il «Festival Internazionale Cicognini» nasce come progetto multidisciplinare di musica, teatro, danza e cinema sostenuto dal Ministero della Cultura, dalla Regione Abruzzo, dal comune di Francavilla al Mare e di vari enti e prestigiose istituzioni culturali. Al «Festival Internazionale Cicognini», aderiscono l’Università di Chieti-Pescara “G. d’Annunzio”, il «Premio Internazionale Cicognini», il «Centro Studi Nazionale Cicognini», la «Biblioteca Luigi Chiarini del Centro Sperimentale di Cinematografia» di Roma, il «SIdSI», il «Festival Internazionale Giuseppe Dell’Orefice». Nella sua carriera, il Maestro Alessandro Cicognini ha composto oltre trecento colonne sonore ed è stato autore di opere sinfoniche e liriche, diventando il simbolo della musica cinematografica del neorealismo. Cicognini mantenne la residenza a Francavilla al Mare per quasi cinquant’anni nella sua villa “La Romita”: compose le musiche di autentici capolavori della cinematografia con i più importanti registi della sua epoca tra cui ricordiamo Alessandro Blasetti (alcuni dei film furono «La corona di ferro», «4 passi fra le nuvole», «Prima comunione», «Peccato che sia una canaglia»), Vittorio De Sica (nei film vincitori del “Premio Oscar” «Sciuscià» e «Ladri di biciclette», e poi «Umberto D.», «Miracolo a Milano», «Il tetto», «Il giudizio universale»), componendo, inoltre, la colonna sonora de «La baia di Napoli», «L’oro di Napoli», «Pane, amore e fantasia», «Don Camillo» e poi «La banda degli onesti», «Totò, Peppino e i fuorilegge», «Siamo uomini o caporali», «Guardie e ladri».

Guarda anche

PREMIO NAZIONALE PAOLO BORSELLINO al Polo Tecnologico Economico di Teramo due Eventi su Sicurezza Stradale e la Lotta al Bullismo

Teramo – Nell’ambito degli interventi previsti dalla 32esima edizione del Premio Nazionale Paolo Borsellino e …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *