giovedì , 29 Febbraio 2024

Progetto “Azzardo Piglia Tutto”: a Pescara uno sportello di consulenza per giocatori d’azzardo e familiari

Pescara – Per il gioco d’azzardo l’Abruzzo, nel 2021, nella fascia di età compresa fra i 18 e gli 84 anni, presenta una raccolta pro-capite da gioco su rete fisica e su canale telematico superiore al dato medio nazionale: 963 euro per il gioco su rete fisica e 1508 euro per quello online.  I valori più alti della raccolta nella nostra regione si osservano nelle province di Teramo e Pescara. Nel 2021, sempre in Abruzzo, l’ammontare complessivo delle puntate al gioco d’azzardo, effettuate dalla collettività dei giocatori, è stato di 3,16 miliardi di euro. Il 5,8% dei giocatori presenta un rischio moderato o severo di sviluppare un Disturbo da gioco d’azzardo (dati studio GAPS Abruzzo, 2022). 

In linea con i principi e gli obiettivi del Piano Regionale GAP che prevede azioni volte alla prevenzione e al contrasto della dipendenza dal gioco d’azzardo patologico (GAP), nonché al trattamento e al recupero delle persone che ne sono affette, l’Unità Operativa Complessa Ser.D. della ASL di Pescara ha promosso il progetto “Azzardo Piglia Tutto” in collaborazione con la Cooperativa Sociale P.A.R.S. “Pio Carosi” Impresa Sociale ETS di Civitanova Marche (MC) e la Comunità Terapeutica L.A.A.D. di Pescara alle quali è stata affidata la gestione dello stesso attraverso una “Procedura aperta finalizzata all’affidamento di Servizi”.
Il progetto “Azzardo Piglia Tutto” si inserisce in un contesto territoriale ove il gioco d’azzardo appare assai diffuso e vi è la necessità di avvicinare i giocatori ai Servizi prima che la dipendenza si sia strutturata con gravi ripercussioni sulla vita della persona: economiche, familiari, lavorative, psicofisiche e a volte anche legali.

Gli aspetti finanziari correlati al gioco d’azzardo, quali l’indebitamento e la riduzione del tenore di vita che può arrivare sino alla rovina economica rappresentano aspetti rilevanti nella dipendenza dal gioco d’azzardo è non di rado sono quelli che spingono la persona alla richiesta di aiuto.

Per tale motivo presso la sede del Ser.D. di Pescara, in via Monte Faito, è stato attivato, dalla fine dell’anno 2023, uno Sportello di Consulenza Economico-Finanziaria e Legale per i pazienti e per le loro famiglie che intendono proteggere i loro risparmi e il loro tenore di vita. Lo sportello è aperto il martedì e il giovedì dalle ore 14:30 alle ore 17:30. In loco è presente un avvocato per l’analisi e la gestione della situazione patrimoniale e debitoria del giocatore e un assistente sociale per il sostegno familiare e l’orientamento ai Servizi di zona.

L’accesso allo sportello è consentito previo appuntamento telefonico dal lunedì al venerdì al numero 344 1316301 dalle ore 9:00 alle ore 13:00 oppure al numero di rete fissa 085 4253532 dalle ore 9:00 alle ore 14:00. Non è richiesta né impegnativa né ticket da pagare e si garantisce l’assoluta riservatezza in osservanza della vigente normativa della privacy sul segreto professionale e sul consenso informato.

Guarda anche

A Pescara aperte le iscrizioni ai centri diurni per l’inclusione persone con disabilità

Ancora 48 posti disponibili, domande entro le ore 17,00 del 12.03.2024 Pescara – Sono aperte …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *