sabato , 4 aprile 2020
Home » Focus » News » Montesilvano: PD ‘unici e senza inciuci a fare opposizione’

Montesilvano: PD ‘unici e senza inciuci a fare opposizione’

Scrive Di Stefano “Di fronte ai drammatici problemi finanziari e di credibilità delle istituzioni e in particolare del Comune di Montesilvano, in nome del bene comune che ci deve unire, invito i consiglieri d’opposizione del Comune di Montesilvano a raccogliere l’appello della città, dando al Sindaco la possibilità di ritirare le proprie dimissioni e restituendo ai cittadini, un governo di larghe intese, aperto a tutte le forze politiche, che lo sostenga nell’opera di risanamento economico e morale della città.

Al Sindaco chiediamo di avviare un patto di responsabilità con le forze sane della città, un accordo trasparente e partecipato, che avvii finalmente il risanamento finanziario, urbanistico, del verde, della viabilità’ e della qualità ambientale, per un Comune vicino alle esigenze sociali dei cittadini più svantaggiati.
Non dico in bocca al lupo Montesilvano ma dico, Montesilvano risorgi”.

Non sposa la sua linea il suo partito che dopo il documento politico uscito dall’ultimo direttivo sottolinea “sia chiaro che nel Pd non c’è spazio né per i transfughi né per i voltagabbana, che disattendendo il mandato elettorale dei cittadini, hanno creato autonomamente entropia, bypassando una riflessione politica partecipata e condivisa con il partito, i cui orientamenti in Consiglio sono il risultato di un processo democratico partecipato tra i membri del direttivo, senza mai dimenticare quanto proposto ai nostri elettori. Tutti gli imbarazzanti i comportamenti in controtendenza con la linea del PD saranno presto al vaglio della nostra Commissione di Garanzia”.

Non risparmia critiche il PD al Movimento 5 Stelle, e segnatamente al suo capogruppo, già due volte candidato Sindaco, Manuel Anelli, che chiama in causa il Partito Democratico, auspicando la sua collaborazione per l’opposizione al Sindaco Maragno, a cui a suo dire “non farebbero e non dovremmo fare alcuno sconto”.
«La ormai non più modesta esperienza del giovane Anelli – dichiara la segretaria cittadina PD Romina Di Costanzo – lo ha portato ad acquisire una maestria politichese e parolaia degna del più navigato dei rappresentanti politici che tanto dichiara di avversare.
La stampa locale, infatti, non smentita, riporta un quadro diverso tra i 5 Stelle, l’”eroe” Maragno e la sua claudicante maggioranza. Un quadro che parla di convergenze, di accordi, di appoggio tecnico, in sostanziale sintonia con quelli che i pentastellati definiscono sprezzantemente “transfughi”».

«Alla luce di tutto ciò – continua Di Costanzo – sarebbero da interpretare come boutades, pertanto le affermazioni “Il M5S non tiene a galla Maragno”, “non siamo e non saremo la stampella di nessuno”, “inchini e sconti non ne facciamo”, così come infine “tutti a casa è ancora valido”.
Le Stelle saranno sempre al loro posto – recitano i grillini – ; solo che non si capisce quale sia il loro concetto spaziale.
Quello che emerge è che, in netta controtendenza nazionale, mentre al Circo Massimo si predica l’abbandono del Palazzo e il ritorno tra la gente, a Montesilvano si predica la partenza dalla gente per l’entrata a Palazzo. Perché naturalmente, come nella migliore tradizione del “trasformismo” militante, la mutevolezza delle posizioni sarebbe ispirata “dal bene per la città”».

«Stia sereno il M5S locale – conclude la segretaria cittadina del PD-: il Partito Democratico ha ben chiaro il suo progetto per la città che ha presentato a gennaio ai cittadini in un documento programmatico “Montesilvano Act”, in tempi che non facevano presagire elezioni e che è stato recepito quale ossatura portante del programma del Candidato Sindaco di centro-sinistra durante le amministrative di appena quattro mesi fa. La data di scadenza delle nostre idee non è ancora arrivata».

Guarda anche

I pensionati Cna: il dramma degli anziani colpisce anche le famiglie

Case di riposo epicentro del dramma. Il vitalizio spesso unica entrata per tanti nuclei PESCARA …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

sedici + 2 =