lunedì , 26 Settembre 2022

I Testimoni di Geova di Montesilvano e del teramano ricordano la morte di Gesù Cristo

Ogni anno la Commemorazione della morte di Gesù viene celebrata dai testimoni di Geova nel

giorno in cui secondo la tradizione morì il Figlio di Dio, corrispondente al 14 nisan del calendario ebraico.

Nel nostro paese lo scorso anno hanno assistito alla celebrazione circa 460.000 persone tra

testimoni di Geova e simpatizzanti. A livello mondiale sono stati circa 20.000.000 coloro che si sono

radunati per l’evento nelle 115.400 comunità presenti in 239 paesi.

Come avviene in tutti gli incontri dei Testimoni, l’ingresso è libero e non si fanno collette.

La celebrazione avrà inizio con un canto e una breve preghiera. Dopo di chè sarà pronunciato un

discorso per chiarire le ragioni per cui Geova Dio mandò Suo Figlio sulla terra a morire per tutta l’umanità.

Come fece Gesù durante l’ultima cena, saranno passati fra i presenti pane non lievitato e vino rosso

che simboleggiano rispettivamente il corpo e il sangue di Gesù.

Infine, un altro canto e una preghiera concluderanno la cerimonia, che in tutto durerà circa un’ora.

Tale evento è stato preceduto nelle scorse settimane da una capillare campagna di inviti su cui è riportato il

luogo e l’orario in cui sarà celebrato l’evento.

Per chi volesse approfondire la conoscenza dei testimoni di Geova, il sito www.jw.org contiene

molte

informazioni nonché risposte a domande sul loro credo.
Tramite il sito è possibile anche visualizzare l’orario

e il luogo più vicino dove sarà celebrata la Commemorazione.

Guarda anche

Giornate Europee del Patrimonio 2022 per gli studenti della Provincia dell’Aquila, l’evento ‘Il Cinema per la sostenibilità’

Nell’ambito delle ”Giornate Europee del Patrimonio 2022” dal tema “Patrimonio culturale sostenibile: un’eredità per il …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

14 − 9 =