lunedì , 26 Ottobre 2020
i lavoratori di Attiva in protesta in consiglio comunale a Pescara

Pescara, Da NCD interrogazione sul futuro dei lavoratori di Attiva e selezioni  di nuove maestranze

«Tutto ciò nasce dal fatto che a distanza di 60 giorni dal presidio permanente degli ex interinali di Attiva ( iniziato il 9 gennaio scorso), il futuro lavorativo degli ex lavoratori lavoratori, al di là, dei viaggi romani del Presidente D’Alfonso e di qualche fugace incontro con il Sindaco Alessandrini, rimane ancora una vera e propria incognita. –esprimono i Consiglieri Guerino Testa, Alfredo Cremonese e Massimo Pastore del gruppo consiliare NCD– A tutto ciò si aggiunge il fatto che tra qualche giorno ( 31 marzo) andranno in scadenza sia tutti i contratti interinali attualmente in essere sia l’appalto con l’Agenzia interinale.

E’ arrivato il momento che il Sindaco Alessandrini prenda una decisione, non più rinviabile, che vada nella direzione della conciliazione, così come richiesto dal Consiglio Comunale straordinario del 15 febbraio, per gli ex interinali anche per garantire la pulizia della città».

Guarda anche

Coronavirus: 203 nuovi in Abruzzo di età compresa tra 7mesi e 101 anni, 2 i decessi – dati aggiornati al 15 ottobre

Casi positivi a 5648* (+203 su 3222 tamponi) Pescara – Sono complessivamente 5648 i casi …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

10 − 10 =